UA-9831219-1
16 Dicembre 2017
[]

TUTTE LE NEWS

GP ABU DHABI - PER LA MERCEDES LA CIGLIEGINA SULLA TORTA NELL´ULTIMO GP DELLA STAGIONE

26-11-2017 16:53 -
Formula 1
podio abu dhabi
podio abu dhabi
ABU DHABI - Fuochi d´artificio in cielo, una piatta felicità (degli altri) in pista. Il Gp mezzo notturno di Abu Dhabi che chiude la stagione della Formula 1 del 2017, l´ultima coi caschi completamente in vista dei piloti (dal prossimo anno verrà montata la protezione chiamata Halo), porta il secondo pilota della Mercedes Valtteri Bottas a vincere davanti al compagno di squadra e campione del mondo Lewis Hamilton. Porta sufficiente noia, anche, con poco ormai da spartire dei premi già assegnati da oltre un mese, col quarto titolo costruttori alla Mercedes e il quarto alloro mondiale al suo alfiere Lewis. Ci sarebbe stato, eventualmente, da tentare il colpaccio alla seconda posizione in classifica finale da parte di Bottas che, oltre che vincere, avrebbe dovuto sperare che Vettel arrivasse oltre l´ottavo posto.

Invece la Ferrari del tedesco è lenta ma terza, a quasi 20 secondi dal finnico. Ma nella posizione sufficiente a blindare la seconda piazza in classifica. Bottas partito dalla pole si prende il terzo successo in carriera e viene applaudito ai box dalla moglie e dal padre: "Noi finlandesi siamo restii a mostrare emozioni, ma non sig nifica che non le proviamo. E´ una vittoria importante per me dopo una seconda parte di stagione difficile, ma ho lavorato sodo, in questo week end sono riuscito a trovare il successo. Complimenti a Seb che è secondo nel campionato, ovviamente a Lewis e grazie al team: Io sono terzo: devo migliorare".

Valtteri viene protetto e mai davvero attaccato alle spalle dal campione del mondo: Hamilton solo quasi alla fine della gara (49° giro su 55) sferra o almeno sembra, l´attacco. Ma poco dopo molla lasciando andare il finnico sulla linea del traguardo, applaudirlo, affiancarlo e sfilare così, fianco a fianco, in trionfo. Lewis: "Ho dato tutto, Valtteri ha fatto un gran lavoro, è stato bravo a tenermi a bada e qui è difficile superare. Ringrazio il team che sta in fabbrica che ha fatto una macchina fortissima". Eccome.

Dietro di loro nella parata la Ferrari di Sebastian Vettel, partita terza e tale rimasta, a quasi 20 secondi di distacco dal vincitore, un margine enorme accumulato in particolare dopo la sosta. Il Cavallino ha sofferto come è sempre successo su questo circuito dove non ha mai vinto in nove edizioni, nonostante proprio accanto al circuito di Yas Marina svetti il gigantesco parco a tema di Maranello. C´era anche Lapo Elkann, tutto di rosso vestito, a fare il tifo per tutti i rossi. Seb: "All´inizio ce l´ho messa tutta, ho fatto una buona partenza, ma ci sono stati un paio di giri in cui ero lento e ho dovuto fare una gara in solitaria, nella seconda parte un passo migliore. Complimenti a Lewis, odio doverlo dire, ma è stato il migliore. Ma lavoreremo per colmare il gap, ci vediamo il prossimo anno".

E´ un appuntamento, quello di Seb: "L´anno prossimo spingo, facciamo il nostro meglio, fare promesse è difficile. Bilancio? Non avevamo abbastanza velocità, per questo non abbiamo vinto. Quest´anno abbiamo fatto progressi enormi nel telaio e nel motore, ma siamo ancora un passo indietro rispetto alla Mercedes. Dobbiamo prendere una direzione".

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]