18 Giugno 2024
visibility

56* RALLY DEL SALENTO - UN DOMINIO ASSOLUTO DI SIMONE E TANIA

Simone Campedelli e Tania Canton, su Skoda Fabia Evo Rally 2, vincono il 55° Rally del Salento. Siglando il miglior tempo in sei delle nove prove speciali la coppia romagnola conquista ciò a cui puntava: il successo assoluto che li proietta al vertice del Campionato Italiano Rally Asfalto.



Una vittoria bella, convincente, al termine di una gara condotta al comando dal primo all’ultimo metro. Simone Campedelli e Tania Canton hanno vinto con merito la cinquantacinquesima edizione del Rally del Salento, manifestazione organizzata dall’Automobile Club di Lecce e valida quale seconda prova, la prima a coefficiente 1,5, per il Campionato Italiano Rally Asfalto.
Spettacolare e incerta, come sempre, la classica pugliese ha regalato emozioni e colpi di scena in ogni prova speciale. Nove in totale le frazioni cronometrate affrontate, sei, di cui una a pari merito vinte dalla coppia alla guida della performante Skoda Fabia Evo Rally2 preparata da Step Five Motorsport e gommata MRF Tyres, che scratch dopo scratch, ha costruito il secondo successo in terra salentina andando anche a conquistare il primato nella classifica provvisoria del tricolore. Il detentore del titolo aveva, infatti, già vinto la gara lo scorso anno, mentre Tania Canton era già salita sul gradino più alto del podio nel 2004 affiancando Andrea Dallavilla.

Una vittoria arricchita dal duello costante con Stefano Albertini e Danilo Fappani, vincitori del primo passaggio su Specchia, che su una vettura simile ma preparata da PA Racing sono stati gli unici a tallonare da vicino i vincitori. Il momento topico della gara è stato nel corso del secondo e ultimo passaggio sulla prova di Santa Cesarea con i due equipaggi separati in classifica da 1”9.

Campedelli ha staccato un tempo stratosferico abbassando il suo precedente crono di 8”8. Albertini pur dando il massimo nel tentativo di conquistare il primato non è riuscito nell’intento e ha accusato un gap di 4”8 che di fatto lo ha allontanato dal rivale indirizzando definitivamente la seconda di campionato nelle mani del driver cesenate.

A tarda serata a seguito di un reclamo presentato da Corrado Fontana, in merito all’assegnazione da parte dei cronometristi di un tempo più alto rispetto a quello rilevato autonomamente dall’equipaggio sulla ps2, la classifica ha subito uno scossone. All’equipaggio che, dopo l’ultima prova, risultava terzo assoluto è stato corretto il tempo di percorrenza della speciale oggetto del reclamo.

Riscontro cronometrico che ha ribaltato le posizioni in classifica invertendo di fatto gli equipaggi classificati al secondo e al terzo posto, così il duo comasco genovese, a bordo della Hyundai Wrc è riuscito a risalire fino alla seconda posizione ai danni di Stefano Albertini e Danilo Fappani che si sono così dovuti accontentare della terza piazza.

A un passo dal podio, staccata di 4”3 l’altra Wrc, la Citroen Ds3 di Luca Pedersoli e Corrado Bonato. Costantemente a ridosso del duo di testa, la coppia vincitrice del recente Rally Città di Casarano, ha pagato oltre misura la foratura all’anteriore sinistra causata da un sasso sulla ps3 che di fatto la ha esclusa dalla possibile contesa per il successo.

Quinto posto, con una serie di tempi interessanti che li hanno visti per tre volte centrare il terzo gradino del podio, per Giuseppe Testa e Gino Abatecola, su Skoda Fabia Evo Rally2, che dopo aver conquistato la terza piazza provvisoria, hanno subito nel finale il ritorno dei veloci alfieri sulle Wrc.

Per il driver molisano la posizione vale il successo nella Coppa Rally ACI Sport di Settima Zona. Soltanto sesti con un sottile velo di amarezza, per via dei tanti inconvenienti, tra cui un testacoda con conseguente manovra e una leggera toccata e per un adattamento ancora da perfezionare con la Citroen C3 Rally2, Corrado Pinzano e Mauro Turati che hanno preceduto sul traguardo la coppia formata da Stefano Liburdi e Mattia Cipriani su Hyundai i20 N Rally2, che hanno evidenziato segnali positivi soprattutto nella seconda parte di gara e che hanno iniziato con il piede giusto la loro avventura nel CRZ, giungendo secondi assoluti.

Grandissima soddisfazione anche per il duo leccese composto da Riccardo Pisacane e Gianmarco Potera che, alla loro prima presa di contatto con una quattro ruote motrici e nello specifico una Skoda Fabia Rally2, si sono fatti onore occupando in pianta stabile la top ten assoluta, conquistando il terzo posto nel CRZ e risultando anche il primo equipaggio pugliese in classifica.

A completare la top ten le altre due vetture simili della Casa Boema, nell’ordine quella di Giuseppe Bergantino e Andrea Colapietro e quella di Rudy Andriolo e Manuel Menegon. Per il driver foggiano una gara da incorniciare almeno fino al secondo passaggio su Specchia, quando per via di una toccata ha piegato la ruota anteriore sinistra il che ha reso difficoltoso il raggiungimento del successivo riordino, dove i due hanno rimediato una penalità di 1’20”.

Bicchiere mezzo pieno anche per il pilota trevigiano confortato dal fatto che era alla sua prima esperienza sulle temibili strade salentine. L’uscita sul secondo passaggio di Specchia ha rischiato di compromettere l’intera gara, ma grazie ad un finale incisivo è riuscito a garantirsi con merito la top ten assoluta.

Per le altre posizioni da segnalare su tutte la vittoria tra le due ruote motrici dell’equipaggio composto da Gianluca Saresera e Daniel Taufer che, a bordo della Peugeot 208 Gt Line, è risultato anche primo di gruppo RC4N e ovviamente primo di classe Rally4.

Dei 46 equipaggi partiti in 33 hanno concluso la gara. Tra i ritiri eccellenti quello di Luca Rossetti ed Eleonora Mori su Hyundai i20 N Rally2, fermi sulla ps2 per una toccata mentre erano quinti assoluti e quello di Luigi Fontana e Giovanni Agnese su un’altra simile vettura della casa coreana ma in versione Wrc, fermi per lo stesso motivo sulla ps5 mentre erano diciannovesimi assoluti.

LO STORICO
Come ormai accade sin dal 2018 la gara si è svolta in abbinata al 5°Rally Storico del Salento, prova valida quale secondo atto del Trofeo Rally di Zona Rally Storici. A vincere è stato il duo composto da Sergio Palazzolo e Giuseppe Amato, su Opel Kadett Gsi gruppo A del 4° Raggruppamento, che hanno ereditato il primato approfittando del contemporaneo ritiro di Mario Avara e Giancarlo Cilia, su una vettura simile e di Alessandro Russo e Tiberio Mascellino, su Porsche 911 Sc del 3° Raggruppamento che, fino a dopo la ps 4, occupavano la prima e la seconda posizione assoluta, ma fermati rispettivamente da un problema alla pompa della benzina e da una toccata con conseguente rottura del braccetto posteriore. Secondo posto con un distacco di oltre tre minuti per la Volkswagen Golf Gti del 3° Raggruppamento di Francesco Salomone Dongarrà e Giorgia Velardi che hanno preceduto Saverio Falco e Francesco Gelfo su BMW 2002 Ti del 1° Raggruppamento. Degno di nota il ritiro avvenuto nel tratto di trasferimento verso la prima ps di Marco De Marco, vincitore delle prime due edizioni della gara e Gabriele Passaseo, fermi per un problema al motore sulla loro BMWM3 Gruppo A del 4°Raggruppamento



Per quanto riguarda il Campionato Italiano Rally Asfalto, prossimo appuntamento il 23 e 24 giugno con la disputa in provincia di Trento del 43°Rally San Martino di Castrozza.



Campionato Italiano Rally Asfalto - 55°Rally del Salento, Classifica Finale Assoluta (top ten)

1.Campedelli-Canton (Skoda Fabia R5/Rally2) in 1h04m22.8s

2.Fontana C.-Arena (Hyundai NG I20 Wrc) +22.2s

3.Albertini-Fappani (Skoda Fabia Evo R5/Rally2) +23.4s

4.Pedersoli-Bonato (Citroen Ds3 Wrc) in 27.7s

5.Testa-Abatecola (Skoda Fabia Evo R5/Rally2) +42.5s

6.Pinzano-Turati(Citroen C3 R5/Rally2) +1m18.8s

7.Liburdi-Cipriani (Hyundai I20 N R5/Rally2) +2m42.8s

8.Pisacane R.-Potera (Skoda Fabia R5/Rally2) +2m52.3s

9.Bergantino-Colapietro (Skoda Fabia R5/Rally2) +2m54.9s

10.Andriolo-Menegon (Skoda Fabia Evo R5/Rally2) +3m26.1s



Campionato Italiano Rally Asfalto – Classifica assoluta

1.Campedelli 34,5pt; 2.Albertini 30pt; 3.Fontana C. 18pt; 4. Testa 17pt; 5.Pinzano 13,5pt; 6.Pedersoli 12pt; 7.Rossetti 10pt; 8.Liburdi 6pt; 9.Bottoni 5pt; 10.Pisacane 4,5pt.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:
Per poter entrare a far parte della comunità on-line di www.racepilot.com e accedere ad alcuni servizi quali richieste di informazioni è necessario effettuare la registrazione al sito www.racepilot.com
Durante la registrazione all´utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l´art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA´ DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti ed eventuali preventivi.

DIRITTI DELL´INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l´utente ha il diritto di ottenere:
- l´aggiornamento, la rettifica e l´integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l´interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l´indicazione dell´origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA´ DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento intermini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l´adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi info@racepilot.it . I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l´identificazione dell´interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server di italiasport.net s.r.l. oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l´adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1042761 ). Questo riportato è l´indirizzo controllato in data 28/11/2008 se successivamente variato, non è di nostra competenza, ti consigliamo di cercare sul sito del Garante della Privacy e/o sul sito della Guardia di Finanza.

Titolare del trattamento di dati personali è Racing Press di Paolo Mattiazzo, via Ussi, 22 50018 Scandicci (FI) - tel. 055254690, e-mail: info@racingpress.it. Responsabile designato è Paolo Mattiazzo.
Per ulteriori informazioni:
info@racingpress.it


torna indietro leggi Informativa privacy
 obbligatorio