UA-9831219-1
25 Giugno 2019
[]

TUTTE LE NEWS

AMERIGO E ICARO VENTURA (YAMAHA QUADDY TEAM) FIRMANO LA ITALIAN BAJA DI PRIMAVERA

04-03-2019 09:55 -
Cross Country Rally
ventura
ventura
Vidor . Inizia con l'affermazione di Amerigo Ventura il Campionato Italiano Cross Country 2019. Nella prova d'apertura stagionale, disputata a Vidor nel trevigiano, dove è andata in scena l'undicesima edizione di un'Italian Baja di Primavera in chiave veneta, il giovane torinese allunga la striscia positiva che sta caratterizzando la sua ancor breve carriera, punteggiata da vittorie iridate e arricchita dal titolo di campione italiano Side by Side in carica.

Ha vinto in scioltezza, in coppia con il fratello Icaro, confermando la crescita di pilota completo, ma ancor più sicuro e deciso a inseguire il massimo risultato. "E' una prima uscita positiva, di quelle vittorie col botto. Ne sono veramente felice di condividerla con mio fratello, all'esordio assoluto"

Su di un tracciato inedito, da ventiquattro chilometri che richiedono attenzione e non ammettono errori, tra passaggi sui greti del fiume Piave, guadi anche profondi e tratti con sabbia, in ambientazione "Dakariana", la gara ha avuto inizio e si è protratta sino al traguardo con la sorprendente leadership assoluta di Amerigo Ventura, affiancato dal fratello Icaro sullo Yamaha Quaddy Gruppo T3. Codecà, in coppia con Mauro Toffoli a bordo del Suzuki Grand Vitara accetta la sfida, prova l'attacco ma il fondo insidioso e caratterizzato da profonde buche lo portano a più miti consigli. Tira i remi in barca, non solo in senso metaforico. Abbassa il ritmo e la pressione sull'accelleratore. Usa la testa, più che il cuore. E' secondo e il sorriso nasconde l'amarezza, ripetendo che va bene così. Accetta il verdetto e si prepara per il prossimo round in Sicilia, alla Baja Nebrodi.

I terreni veneti portano bene ad Andrea Luchini. Il toscano di Barga, esperto quanto basta per far diventare virtù la sua capacità di spingere a fondo nei tratti e nei momenti più consoni, quelli più adatti alle caratteristiche del Suzuki Grand Vitara del Poillucci Team. In perfetta sintonia con il navigatore Piero Bosco, il portacolori dell'Island Motorsport adotta tattica attendista nel primo dei cinque settori selettivi in programma, ne prende le misure, quindi inizia la rimonta dal terzo impegno in poi.

I rilievi cronometrici migliorano, qualche avversario si fa da parte, va al comando del T2 ed il vantaggio su Alfio Bordonaro arriva a 1'43. Tra la prima e la seconda giornata di gara, complice anche il cambio del senso di percorrenza del percorso, Bordonaro supera i problemi legati alle rotture del differenziale posteriore e azzera il ritardo dal lucchese, ma non in modo sufficiente per sopravanzarlo. Il finale di gara è di quelli da attese: nell'ultima prova Bordonaro realizza un gran tempo, ma Luchini reagisce e mantiene la leadership per soli due secondi. Al traguardo di Vidor Luchini è ottimo terzo assoluto e primo del T2 e del Suzuki Challenge. Alle sue spalle per soli due secondi, è quarto della generale e secondo del T2 Alfio Bordonaro, in coppia con Marcello Bono sulla Grand Vitara 1.9 DDiS della Cram Racing Team secondi anche del trofeo Suzuki.

Con una gara di studio nella prima parte, ed un'altra decisamente più "veloce" Andrea Castagnera centra la quinta piazza assoluta. Il pilota del Nissan Navara, assieme a Dennis Dorigo vince la classe T1.2, precedendo Andrea Tomasini, in coppia con Angelo Mirolo su Toyota Toyodell del quale sta prendendo le misure, davanti anche a Margherita Lops e Elisa Tassile su Isuzu DMax con problemi di guidabilità.

Settimi assoluti sono Alessandro e Marco Trivini Bellini, con un gara accorta all'esordio a bordo del Suzuki Grand Vitara 1.9 DDiS con il quale sono terzi del T2 e del Suzuki Challenge, precedendo gli alfieri della Scuderia Malatesta Mauro Cantarello e Cristian Darchi ma anche Chinti Marino Gambazza e Sandra Castellani della Cram Racing Team. Noni assoluti sono Manuele Mengozzi ed Erica Bombardini, rallentati da una toccata all'anteriore destro del Suzuki Grand Vitara.

Dopo l'exploit del bolognese Sergio Galletti, con Daniele Fontana Sacchetti alle note, capace di mettersi in evidenza anche a livello assoluto e guidare il Gruppo TH sino all'ultimo quinto crono dove ha dovuto ritirarsi per un principio di incendio al suo Toyota HD 80, al vertice di categoria sono saliti gli anconetani Simone Grossi e Daniele Manoni, vincendo la gara con il Range Rover Defender, davanti a De Nardi e Spiteri.

In Gruppo TM è al traguardo di una gara veloce il genovese Roberto Bozano, in coppia con Bruno Fedullo, ma condizionato da problemi di spegnimento del propulsore del Can Am Maverik. Non è dei più felici l'esordio dell'UTV Legion, che porta al traguardo il solo Yamaha YzX evoluto di Nicolò Algarotti che ha lamentato la rottura del cambio ed una toccata alla ruota posteriore destra, mentre il secondo schierato per Rubens Visconti s'è fermato per un problema al motore.

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:
Per poter entrare a far parte della comunità on-line di www.racepilot.com e accedere ad alcuni servizi quali richieste di informazioni è necessario effettuare la registrazione al sito www.racepilot.com
Durante la registrazione all´utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l´art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA´ DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti ed eventuali preventivi.

DIRITTI DELL´INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l´utente ha il diritto di ottenere:
- l´aggiornamento, la rettifica e l´integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l´interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l´indicazione dell´origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA´ DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento intermini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l´adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi info@racepilot.it . I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l´identificazione dell´interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server di italiasport.net s.r.l. oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l´adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1042761 ). Questo riportato è l´indirizzo controllato in data 28/11/2008 se successivamente variato, non è di nostra competenza, ti consigliamo di cercare sul sito del Garante della Privacy e/o sul sito della Guardia di Finanza.

Titolare del trattamento di dati personali è Racing Press di Paolo Mattiazzo, via Ussi, 22 50018 Scandicci (FI) - tel. 055254690, e-mail: info@racingpress.it. Responsabile designato è Paolo Mattiazzo.
Per ulteriori informazioni:
info@racingpress.it


torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio