19 Settembre 2020
TUTTE LE NEWS

DOPO IL RALLY DI SVEZIA, LATVALA E´ AL COMANDO DEL WRC

09-02-2014 18:02 - rally wrc
JM.Latvala
JM.Latvala
Karlstad.
Poca neve per questo secondo appuntamento WRC e cosi Jari-Matti Latvala, con la sua VW Polo R WRC, è letteralmente andato a nozze vincendo praticamente tutto quello che c´era da vincere.
Andreas Mikkelsen, compagno di squadra che ancora venerdì sera era separato dal finlandese di soli 3,6 secondi e che, ambiva sicuramente alla vittoria, è riuscito a tenergli testa solo sulla prima prova cronometrata.
Sulla seconda, forse forzando un pò troppo il ritmo, finiva in uno dei tanti muri di neve e li perdeva quel mezzo minuto che a rigor di logica decideva di fatto la gara.
Infatti ha portato a termine il rally cogliendo a Karlstad la sua prima vittoria stagionale e la terza in terra svedese.
Un successo meritato per la seconda guida della Volkswagen che per una volta tanto non ha commesso errori gravi come sua abitudine. Il fatto che Sébastien Ogier sia scomparso ieri dalle parti alte della classifica lo ha sicuramente facilitato perché si è tolto di torno uno che difficilmente riesce a battere. Non illudiamoci!! Che abbia vinto Latvala è bello perché in due gare abbiamo avuto due vincitori differenti ma Ogier, che commette sempre pochissimi errori, il suo dazio stagionale l´ha probabilmente già pagato e già dalla prossima trasferta in Messico tutto potrebbe ritornare come sempre. Tanto più che Latvala, essendo il nuovo leader del campionato, dovrà partire per primo e "spazzolare" qualcosa come 150 km di speciali sterrate.
Mikkelsen non dovrebbe essere troppo dispiaciuto per il suo secondo posto: in fondo era da venerdì pomeriggio che continuava a ripetere che il suo obiettivo era il secondo gradino del podio e raggiungendo questo risultato ha pur sempre colto il suo miglior piazzamento di sempre nel WRC.
Alle spalle dei due piloti della Volkswagen ha concluso la sua fatica Mads Oestberg che è sì sempre stato nella scia del norvegese ma che mai ha saputo attaccarlo seriamente. Neppure quando Mikkelsen si è innevato ed ha perso mezzo minuto ed il divario tra i due si è ridotto a poco più di 10 secondi.
Ma per la prima guida della Citroen questo è sicuramente un risultato positivo per lui e per il team visto che già a Monte-Carlo il norvegese aveva sfiorato il podio terminando quarto. E qui ha anche vinto la Power Stage davanti a Latvala ed Hirvonen!
Ai piedi del podio si sono infine classificati i due piloti Ford Mikko Hirvonen ed Ott Tänak. Se quest´ultimo, con il quinto posto, può vantarsi di aver colto un ottimo risultato dopo oltre un anno e mezzo di assenza dal mondiale, non così è per il finlandese.
I suoi due minuti e mezzo di distacco dal vincitore la dicono lunga sulle difficoltà che ha a tenere il ritmo dei migliori. "Cattive lingue" dicono da tempo che Hirvonen è un pilota finito.
Noi non saremmo così drastici ma è un fatto che dopo il suo incidente in Finlandia nel 2010 non è più riuscito a ripetere quelle prestazioni che avevano fatto di lui un potenziale campione del mondo. Forse il finlandese smentirà tutti già dalla prossima gara ma è chiaro che più passa il tempo e più per lui diventa difficile tornare a riemergere.
Anche i "giovani leoni" della Ford Pontus Tidemand e Craig Breen così come la seconda guida della Citroen Kris Meeke, paragonati alla prestazione che ha fornito Tänak, hanno parzialmente deluso le aspettative. D´accordo che la gara svedese è tutta particolare e che a loro favore c´è da dire che non conoscevano le speciali, che avevano gareggiato fino ad ora pochissimo o mai su neve e ghiaccio e che la loro esperienza su delle World Rally Car era veramente minima.
Terminare la gara dietro al quarantenne Henning Solberg (Ford) che non è mai stato un fulmine di guerra e che negli ultimi due anni ha disputato unicamente due "Sweden" non può certo soddisfarli.
Per Elfyn Evans (Ford) che era nono, la gara è addirittura terminata a quattro km dal fine prova dell´ultima speciale quando è partito in testacoda e poi è uscito di strada. Ma questi ragazzi sono giovani e sicuramente, prima o poi, riusciranno ad emergere.
Un discorso a parte lo merita Robert Kubica: l´ex pilota di Formula Uno ha disputato una gara costellata di errori ma per lui non era certo facile gareggiare in simili condizioni dove il "grip" era praticamente inesistente. Il lato positivo è che sia riuscito a terminare le 24 speciale e questo, viste le condizioni in cui si è gareggiato, è sicuramente un merito. Più volte è finito nei muri di neve ma questo, la prima volta che si gareggia in Svezia, è una cosa che capita sovente. E non è certo in questa occasione che i suoi fans si attendevano grandi cose da lui. Sicuramente lui sarà deluso di non aver fatto meglio ma l´esperienza accumulata gli servirà sicuramente a far meglio la prossima volta.
Dove invece in questo momento la delusione deve regnare sovrana è sicuramente in casa Hyundai. Per la seconda volta consecutiva i suoi piloti del team coreano si sono ritirati dalla competizione.
D´accordo che in questa occasione sia Thierry Neuville che Juho Hänninen hanno potuto rientrare in gara nell´ultima giornata grazie al regolamento "Rally2" ma non è certo questo che Michel Nandan si immaginava ad inizio stagione. Quel che è peggio, a nostro modo di vedere, è che tre dei quattro ritiri sono avvenuti per errori di guida e questo, per un team nuovo che vuol emergere, non va bene.
Dall´altra parte le caratteristiche dei piloti si conoscevano già quando sono stati ingaggiati. Neuville è sicuramente bravo ed il titolo di vicecampione del mondo conquistato l´anno scorso se lo è ampiamente meritato perché ha sbagliato pochissimo.
Però c´è anche da dire che nei due team dove ha gareggiato fino ad ora (Citroen e Ford) è sempre stato libero di fare le sue gare e non ha mai avuto la pressione di dover "portare a casa" un risultato a tutti i costi. Ora la situazione è drasticamente cambiata: il belga è prima guida e da lui ci si aspetta molto. Ma, da quanto si è visto in queste due gare, sembra proprio che al momento il giovane senta troppo la pressione e che quindi incorra in troppi errori.
Poi, domani, Thierry ci smentirà forse clamorosamente ma la situazione oggi è questa con un inizio di campionato veramente disastroso dal lato piloti. Un pochino meglio vanno le cosa dal lato vettura anche se non sono certo quel paio di ottimi tempi fatti segnare dalla i20WRC, quando tutti gli altri cercavano di mantenere le posizioni, che possono far testo. Le prossime gara dovrebbero finalmente svelarci dove si situa veramente la Hyundai.  
Rispetto a venerdì Lorenzo Bertelli-Mitia Dotta (Ford) sono riusciti a migliorarsi di un posto e concludere la gara al 18. rango assoluto dopo un´altra giornata sicuramente non facile.
Anche Fabio Frisiero-Simone Scattolin (Peugeot) hanno guadagnato due posizioni rispetto a ieri terminando 24. assoluti mentre Gianluca Linari-Nicola Arena (Subaru) hanno finito al 26. rango.
WRC 2
Mai dire mai! Fino a ieri avevamo decantato le prestazioni del saudita Yazeed Al Rajhi che al volante della sua Fiesta RRC le aveva letteralmente suonate al grande favorito Jari Ketomaa (Fiesta R5) ed oggi siamo qui a festeggiare la vittoria di un tale chiamato Karl Kruuda (Fiesta R5).
A volte le gare sono strane e non bastano neppure due minuti di vantaggio a gara quasi conclusa per imporsi. Ma Al Rajhi ha commesso un solo errore quando nella quart´ultima PS è partito in testacoda e si è innevato. E questo errore non gli è costato solo il successo che è arriso a Kruuda che nell´ultima PS ha rifilato qualcosa come 20 secondi a Ketomaa soffiandogli una vittoria che il finlandese pensava di aver oramai in tasca, ma anche un bel pò di punti visto che alla fine ha terminato solo in quarta posizione superato anche da Fredrik Ahlin (Fiesta R5).
In tutto questi avvicendamenti nelle parti alte della classifica non sono invece riusciti ad inserirsi Lorenzo Bertelli-Mitia Dotta che hanno terminato al sesto posto ne tanto meno Gianluca Linari-Nicola Arena (Subaru) che sono finiti ottavi.
Classifica Finale (24 speciali):
Assoluta
1.
Latvala-Anttila (Fin, VW Polo R WRC)
3:00.31,1
2.
Mikkelsen-Markkula (Nor/Fin, VW Polo R WRC)
53,6
3.
Oestberg-Andersson (Nor/Sve, Citroen DS3 WRC)
59,5
4.
Hirvonen-Lehtinen (Fin, Ford Fiesta RS WRC)
2.26,9
5.
Tänak-Molder (Est, Ford Fiesta RS WRC)
3.00,5
6.
Ogier-Ingrassia (Fra, VW Polo R WRC)
4.29,9
7.
H.Solberg-Minor (Nor/Aut, Ford Fiesta RS WRC)
4.47,5
8.
Tidemand-Floene (Swe/Nor, Ford Fiesta RS WRC)
5.38,2
9.
Breen-Martin (Irl/Gbr, Ford Fiesta RS WRC)
8.55,4
10.
Meeke-Nagle (Gbr, Citroen DS3 WRC)
11.18,0
11.
Kruuda-Järveoja (Est, Ford Fiesta S2000)
14.09,1
12.
Ketomaa-Lindström (Fin, Ford Fiesta R5)
14.11,4
13.
Ahlin-Abrahamsen (Swe/Nor, Ford Fiesta R5)
15.27,2
14.
Al Rajhi-Orr (Ksa/Gbr, Ford Fiesta RRC)
16.26,2
15.
Protasov-Cherepin (Ukr, Ford Fiesta R5)
17.29,2
16.
Al-Qassimi-Patterson (Uae/Irl, Citroen DS3 WRC)
18.50,5
17.
Solowow-Baran (Pol, Ford Fiesta RS WRC)
22.16,9
18.
Bertelli-Dotta (Ita, Ford Fiesta R5)
24.43,3
19.
Hänninen-Tuominen (Fin, Hyundai i20 WRC)
26.41,0
21.
Gorban-Volodymyr (Ukr, Mini JWC S2000
28.18,1
22.
Frisiero-Scattolin (Ita, Peugeot 207 S2000
31.54,8
24.
Kubica-Szcepaniak (Pol, Ford Fiesta RS WRC)
36.12,4
26.
Linari-Arena (Ita, Subaru Impreza STI)
40.12,0
27.
Font-Haro (Esp, Mitsubishi Lancer E9)
46.57,3
30.
Neuville-Gilsoul (Bel, Hyundai i20 WRC)
1:26.13,5
WRC 2
 
1.
Kruuda-Järveoja (Est, Ford Fiesta S2000)
3:14.40,2
2.
Ketomaa-Lindström (Fin, Ford Fiesta R5)
2,3
3.
Ahlin-Abrahamsen (Swe/Nor, Ford Fiesta R5)
1.18,1
4.
Al Rajhi-Orr (Ksa/Gbr, Ford Fiesta RRC)
2.17,1
5.
Protasov-Cherepin (Ukr, Ford Fiesta R5)
3.20.1
6.
Bertelli-Dotta (Ita, Ford Fiesta R5)
10.34,2
7.
Gorban-Volodymyr (Ukr, Mini JWC S2000
14.09,0
8.
Linari-Arena (Ita, Subaru Impreza STI)
26.02,9
Classifica Mondiale Piloti (2 prove disputate):
1. JM.Latvala (Fin) 40, 2. S.Ogier (Fra) 35, 3. M.Oestberg (Nor) 30, 4. A.Mikkelsen (Nor) 24, 5. B.Bouffier (Fra) 18, 6. K.Meeke (Irl) 17, 7. M.Hirvonen (Fin) 13, 8. O.Tänak (Est) 10, 9. E.Evans (Gbr) 8, 10. H.Solberg (Nor) 6, 11. J.Melicharek (Slv) + Pontus Tidemand (Swe) 4, 13. M.Gamba (Ita) + Craig Breen (Irl) 2, 15. Y.Protasov (Ukr) 1.
Classifica Mondiale Marche (2 prove disputate):
1. VW-Motorsport 72, 2. Citroen-Abu Dhabi 56, 3. VW-Motorsport II 26, 4. M-Sport 22, 5. Hyundai Motorsport 8, 6. RK M-Sport WRT 4, 7. Jipocar Czech NT 0.
Classifica Mondiale WRC2 (2 prove disputate):
1. Y.Protasov (Ukr) 35, 2. L.Bertelli (Ita) 26, 3. K.Kruuda (Est) 25, 4. J.Ketomaa (Fin) 18, 5. R.Barrable (Irl) + Fredrik Ahlin /Swe) 15, 7. A.Kremer (Deu) + Y.Al Rajhi (Ksa) 12, 9. M.Rendina (Ita) 10, 10. J.Serderidis (Grc) 8, 11. V.Gorban (Ukr) 6, 12. G.Linari (Ita) 4.



Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:
Per poter entrare a far parte della comunità on-line di www.racepilot.com e accedere ad alcuni servizi quali richieste di informazioni è necessario effettuare la registrazione al sito www.racepilot.com
Durante la registrazione all´utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l´art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA´ DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti ed eventuali preventivi.

DIRITTI DELL´INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l´utente ha il diritto di ottenere:
- l´aggiornamento, la rettifica e l´integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l´interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l´indicazione dell´origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA´ DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento intermini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l´adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi info@racepilot.it . I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l´identificazione dell´interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server di italiasport.net s.r.l. oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l´adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1042761 ). Questo riportato è l´indirizzo controllato in data 28/11/2008 se successivamente variato, non è di nostra competenza, ti consigliamo di cercare sul sito del Garante della Privacy e/o sul sito della Guardia di Finanza.

Titolare del trattamento di dati personali è Racing Press di Paolo Mattiazzo, via Ussi, 22 50018 Scandicci (FI) - tel. 055254690, e-mail: info@racingpress.it. Responsabile designato è Paolo Mattiazzo.
Per ulteriori informazioni:
info@racingpress.it


torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio