20 Settembre 2020
TUTTE LE NEWS

GP F1 MUGELLO - GARA A DIR POCO CAOTICA E IMBARAZZANTE PER LA ROSSA

14-09-2020 09:22 - Formula 1
BELLO SENZA OMBRA DI DUBBIO IL CIRCUITO MA PURTROPPO SEMBRA PIU INDICATO PER LE MOTO CHE PER LA FORMULA 1 -

La festa del 1000° GP della rossa non c'è stata, mentre c'è stata quella della nera che come al solito ha dominato in lungo e largo per tutto il 1° gp della Toscana ! Ci si aspettava qualcosa di piu da parte della Ferrari, ma sapevamo fin dal via che purtroppo a far gioire i primi spettatori non sarebbero stati gli uomini e piloti della rossa di Maranello!

E' stato un gp interrotto per ben 3 volte dalla bandiera rossa (non Ferrari) un rekord davvero !

Un po tutti i piloti erano concentrati alla prima curva che temevano e non poco ! quindi dopo il pronti via primo stop e tutti fermi Tutti temevano l'ingresso della prima curva, della San Donato, e non sbagliavano di molto perché l'incidente è successo subito dopo in uscita dalla San Donato, probabilmente dovuto a una pessima partenza di MaxVerstappen per un calo di potenza della sua Red Bull.

Safety Car per sei giri e Gasly e Versappen , entrambi out e a casa.

Dietro la Safety Car, la situazione vede Valtteri Bottas primo, poi Hamilton, e Carletto terzo davanti a Albon e Stroll.
Sei giri tranquilli a velocità ridotta, ma appena la Safety Car spenge le luci un equivoco fra chi pensa di partire a razzo e chi non ha ancora capito che le luci sono spente genera un altro tamponamento, ancora più grave. Questa volta è Laffiti che parte subito ma Magnussen davanti va lento, Laffiti fa in tempo a scanzarlo ma Giovinazzi, che veniva subito dietro no e gran tamponamento: bandiera rossa.

Alla ripartenza, finalmente, una serie di giri tranquilli: Lewis Hamilton “liquida” subito Valtteri Bottas e la classifica si assesta con Hamilton, Bottas, Leclerc, Stroll ma dura poco perché prima Stroll e poi Daniel Ricciardo, al diciannovesimo giro, “sverniciano” la Ferrari di Carletto .

Intorno al ventinovesimo giro comincia la girandola del pit-stop e la maggior parte delle squadre si orienta sulle medie o sulle dure.
Nel frattempo Daniel Ricciardo si è insediato a un sorprendente terzo posto.

Al trentasettesimo giro abbiamo: Hamilton, Bottas, Ricciardo, Stroll, Albon, Perez, Norris, Leclecrc, Kvyat, Russell, Vettel, Raikkonen, Grosjean

Leclerc si riferma per un nuovo cambio e rientra dietro Vettel (decimo e undicesimo)

La lotta più accesa è ora per la terza posizione fra Ricciardo, Stroll e Albon che al quarantesimo giro stacca il giro più veloce:

Al quarantunesimo giro un messaggio a Lewis Hamilton di avvertimento di non usare i cordoli. Una specie di “santino” come c'era una volta sui cruscotti delle cinquecento con la foto di San Crisotoforo che invitava a una guida prudente. Sicura ma un po' buffa, questa formula 1 moderna.

Al quarantatreesimo giro un gran polverone nasconde alla vista una gran legnata di Lance Stroll all'Arrabbiata, ma anche questa volta va bene e il pilota esce dalla macchina distrutta con le sue gambe. Dalla dinamica del botto non si direbbe un errore di guida e difatti il pilota lamenta una foratura che nelle immagini ingrandite si capisce dovuta (forse) a un pezzo di carbonio perso dal suo compagno di squadra nei giri precedenti.

Di nuovo Safety Car e … bandiera rossa!!! Non è che quelli di Liberty Media ci stanno prendendo un po' troppo gusto a rimescolare le carte con le interruzioni? ma tutto questo fa parte dello spettacolo che piace molto agli americani!!

Con tre partenze e poco più di dieci giri restanti tutti devono passano dal gommaio: media, dura, soft? Alcuni neanche le hanno più le gomme nuove per entrambi i piloti e recuperano quelle con meno giri sulle spalle.

Via di nuovo, dietro la Safety Car al quarantaseiesimo giro: macchè. Ormai “lo show” non si ferma più e nel corso del primo giro dietro la Safety Car viene deciso, in corso d'opera, che si riparte da fermi.

Ora abbiamo: Hamilton, Ricciardo (secondo!), Bottas ma dura poco perché il finlandese si riprende subito la seconda posizione e la classifica ritrova un po' di pace con 12 macchine in gara: Hamilton, Bottas, Albon, Ricciardo, Perez, Norris, Kvyat, Raikkonen, Leclerc, Vettel, Russell, Grosjean

A cinque giri dalla fine Bottas fa l'elastico con Hamilton: un po' più vicino, un po' più lontano ma sembra un gioco più che un attacco vero.

In tutti questi pit-stop il “povero” Raikkonen si è beccato 5 secondi di penalità per essere entrato al box quando non si poteva e potrebbero essere fatali per far uscire l'Alfa Romeo dalla zona punti. Peccato.

Siamo all'ultimo giro: Hamilton (che fa capire che era lui che giocava con Bottas stampando un giro veloce), Bottas (che si accontenta), Albon (che risponde alla vittoria del suo rivale Gasly salendo sul podio!), Ricciardo, Perez, Norris, Kvyat, Leclerc, Raikkonen (che rimane nei punti), Vettel, Russell, Grosjean.



1° Lewis Hamilton
in 17:30.074

2
Valtteri Bottas +4.880

3
Alexander Albon +8.064

4
Daniel Ricciardo +10.417

5
Sergio Perez +15.650

6
Lando Norris +18.883

7
Daniil Kvyat +21.756

8
Charles Leclerc +28.345

9
Kimi Raikkonen +29.770

10
Sebastian Vettel +29.983

11
George Russell +32.404

12 Romain Grosjean +42.036

NON CLASSIFICATI

Lance Stroll

Racing Point Bwt

Esteban Ocon

Nicholas Latifi

Kevin Magnussen


Antonio Giovinazzi

Carlos Sainz

Max Verstappen

Pierre Gasly



Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:
Per poter entrare a far parte della comunità on-line di www.racepilot.com e accedere ad alcuni servizi quali richieste di informazioni è necessario effettuare la registrazione al sito www.racepilot.com
Durante la registrazione all´utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l´art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA´ DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti ed eventuali preventivi.

DIRITTI DELL´INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l´utente ha il diritto di ottenere:
- l´aggiornamento, la rettifica e l´integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l´interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l´indicazione dell´origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA´ DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento intermini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l´adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi info@racepilot.it . I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l´identificazione dell´interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server di italiasport.net s.r.l. oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l´adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1042761 ). Questo riportato è l´indirizzo controllato in data 28/11/2008 se successivamente variato, non è di nostra competenza, ti consigliamo di cercare sul sito del Garante della Privacy e/o sul sito della Guardia di Finanza.

Titolare del trattamento di dati personali è Racing Press di Paolo Mattiazzo, via Ussi, 22 50018 Scandicci (FI) - tel. 055254690, e-mail: info@racingpress.it. Responsabile designato è Paolo Mattiazzo.
Per ulteriori informazioni:
info@racingpress.it


torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio