18 Giugno 2024
visibility

MOTO GP BRNO : UN SORPRENDENTE CRUTCHLOW VINCE IL GP - RIMONTA SPETTACOLARE DEL DOTTORE CHE SI PIAZZA SECONDO TERZO MARQUEZ

MotoGp, sorpresa Crutchlow: suo il Gp di Brno. Rimonta show di Rossi, secondo -Terzo Marquez, disastro per le Ducati che avevano dominato a lungo la gara. Lorenzo doppiato. Ora Valentino è secondo nel mondiale


BRNO - Colpi di scena su colpi di scena: il Gp di Brno parte sotto le bandiere Ducati ma poi si trasforma in una cavalcata vincente di Crutchlow e Rossi, autori di due rimonte capolavoro. E già perché le due Yamaha e la Honda di Crutchlow hanno scelto una gomma posteriore "rain" dura (Crutchlow addirittura anche quella anteriore), così per la prima metà della gara hanno sofferto non poco, sprofondando nelle retrovie, ben oltre la decima posizione.

Poi la pista è andata via via asciugandosi ed è iniziata la rimonta di chi aveva scelto le gomme dure. Una rimonta difficile perché la pista era infida e perché uscire dalla traiettoria ideale era molto rischioso. Ma Rossi e Crutchlow, si sa, sono due piloti "tosti", che non si tirano mai dietro nel "corpo a corpo", così sorpasso dopo sorpasso hanno iniziato a costruire la loro spettacolare gara. E se l´inglese Crutchlow si è portato a casa la prima vittoria della carriera, Rossi è salito per la 180esima volta sul podio ma - soprattutto - ha scavalcato in classifica mondiale Lorenzo (ora è in seconda posizione) e ridotto la differenza su Marquez. Già perché Jorge ha avuto problemi di gomme ed è stato costretto per due volte a tornare ai box. Quindi nessun punto per lui e l´onta del doppiaggio.

Il rebus delle strategie


Bravo invece Marquez che pur avendo le gomme sbagliate è riuscito a gestirle al meglio ed arrivare comunque sul podio. Quarto a sorpresa poi il francese Loris Baz su Ducati e lo spagnolo Hector Barbera sempre su Ducati quinto. Ottimo sesto posto per l´irlandese Eugene Laverty ancora su Ducati, settimo Daniele Petrucci sempre su una moto di Borgo Panigale. Soltanto ottavo Andrea Iannone su Ducati ufficiale, penalizzato da problemi alle gomme. Chiudono la top ten gli spagnoli Maverick Vinales su Suzuki e Tito Rabat su Honda.

Ma torniamo sui dominatori - iniziali - della gara: Iannone e Dovizioso. Le Ducati dopo il via andavano talmente forte da aver indotto Rossi (come ha ammesso lui stesso) di aver sbagliato tutto: in poco tempo hanno fatto il vuoto, staccando tutti gli inseguitori, trovandosi ad un certo punto dietro solo le vecchie GP15... Quattro Ducati in testa ad una gara. Ma a Borgo Panigale non hanno fatto in tempo a festeggiare che subito sono iniziati i problemi. Prima il duello in casa, risoltosi con il sorpasso di Iannone su Dovizioso, poi il Ko di quest´ultimo e, infine, negli ultimi due giri, i problemi di gomme di Iannone che lo hanno fatto precipitare giù dal podio fino all´ottava posizione.

Da tutta questa vicenda in ogni caso una cosa appare chiara: al momento le Ducati sono le moto da battere, le più forti. E non è un caso che proprio Honda e Yamaha, per tenere il ritmo delle moto bolognesi abbiano fatto scelte di gomme molto azzardate, da team di seconda linea (ad un certo punto nella disperazione più totale Lorenzo ha perfino montato le gomme da asciutto...). Una scelta che ha pagato perché la pista si è asciugata mandando in crisi i pneumatici da pioggia con mescola morbida delle Rosse. Insomma, in casa Yamaha e Honda ora si festeggia, ma con l´amarezza di dover constatare che senza questo colpo di scena le Ducati sarebbero state ancora una volta irragiungibili. In questo momento - si accettano scommesse... - nei reparti corse giapponesi l´attività degli ingegneri ferve come non mai...

Ordine d´arrivo
1. Cal Crutchlow (GBR/Honda) 47:44.290
2. Valentino Rossi (ITA/Yamaha) a 7.298
3. Marc Marquez (ESP/Honda) a 9.587
4. Loris Baz (FRA/Ducati) a 12.558
5. Hector Barbera (ESP/Ducati) a 13.093
6. Eugene Laverty (IRL/Ducati) a 13.812
7. Danilo Petrucci (ITA/Ducati) a 23.414
8. Andrea Iannone (ITA/Ducati) a 24.562
9. Maverick Vinales (ESP/Suzuki) a 24.581
10. Tito Rabat (ESP/Honda) a 37.131

Classifica mondiale
1. Marc Marquez (ESP/Honda) 197 pts
2. Valentino Rossi (ITA/Yamaha) 144
3. Jorge Lorenzo (ESP/Yamaha) 138
4. Dani Pedrosa (ESP/Honda) 109
5. Maverick Vinales (ESP/Suzuki) 100
6. Andrea Iannone (ITA/Ducati) 96
7. Pol Espargaro (ITA/Yamaha) 81
8. Andrea Doviziosio (ITA/Ducati) 79
9. Hector Barbera (ESP/Ducati) 76
10. Cal Crutchlow (GBR/Honda) 66


Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:
Per poter entrare a far parte della comunità on-line di www.racepilot.com e accedere ad alcuni servizi quali richieste di informazioni è necessario effettuare la registrazione al sito www.racepilot.com
Durante la registrazione all´utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l´art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA´ DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti ed eventuali preventivi.

DIRITTI DELL´INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l´utente ha il diritto di ottenere:
- l´aggiornamento, la rettifica e l´integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l´interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l´indicazione dell´origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA´ DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento intermini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l´adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi info@racepilot.it . I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l´identificazione dell´interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server di italiasport.net s.r.l. oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l´adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1042761 ). Questo riportato è l´indirizzo controllato in data 28/11/2008 se successivamente variato, non è di nostra competenza, ti consigliamo di cercare sul sito del Garante della Privacy e/o sul sito della Guardia di Finanza.

Titolare del trattamento di dati personali è Racing Press di Paolo Mattiazzo, via Ussi, 22 50018 Scandicci (FI) - tel. 055254690, e-mail: info@racingpress.it. Responsabile designato è Paolo Mattiazzo.
Per ulteriori informazioni:
info@racingpress.it


torna indietro leggi Informativa privacy
 obbligatorio