28 Novembre 2020
TUTTE LE NEWS

TROFEO RALLY ASFALTO - PAOLO PORRO E PAOLO CARGNELUTTI VINCONO IL LANTERNA

27-05-2013 14:55 - cir terra -cir asfalto
porro paolo
porro paolo
L´equipaggio della Bluthunder s´aggiudica la prima gara del TRA a bordo della Ford Focus Wrc. Giacobone e Mometti su Peugeot 207 Super 2000 sono secondi al traguardo di Genova, precedendo Signor e Bernardi, terzi con la Skoda Fabia e primi della Super 2000 tra gli iscritti al TRA. In Gruppo N vincono Laganà e Messina con la Mitsubishi Lancer, davanti ad Amorisco e Bailo primi anche della Suzuki Rally Cup.



Genova, 25 maggio 2013 - E´ mancata la nebbia al Rally della Lanterna, ma pioggia e neve sono puntualmente e copiosamente arrivate a mischiare le carte, confondendo non poco i piloti, mettendo a soqquadro ogni piano studiato durante le ricognizioni effettuate con l´asciutto. Certo, le previsioni avevano annunciato il cambio del meteo, ma nessuno si aspettava che le zone "in quota" del rally fossero realmente interessate da una fitta nevicata. Anche la vittoria di Paolo Porro era prevista ma, a dispetto del maltempo, il comasco è riuscito a superare anche le più svariate difficoltà che ha incontrato sul cammino, diventato infatti vincente. "E´ una delle gare più difficili d´Italia, ma bella. Se non la corri più di una volta non puoi andar forte e noi siamo stati bravi a mantenere la calma dopo l´inconveniente dell´appannamento. Iniziare il TRA a Genova mette bene per la stagione.".Afferma Porro all´arrivo.

Non è mai stato in discussione il primato di Porro, neppure quando un´infiltrazione d´acqua nell´abitacolo della Focus ha infatti causato il repentino appannamento del parabrezza anteriore, costringendolo a rallentare vistosamente la sua corsa, sperperando così il 1´30 di vantaggio sul secondo. Ha mantenuto la calma Porro, alzato il piede quel tanto che basta per arrivare all´assistenza con ancora quaranta secondi di vantaggio sull´immediato inseguitore; sistemato l´inconveniente, ha mantenuto un ritmo tale da controllare agevolmente gli avversari e tagliare per primo il traguardo di Genova. Tutto sembrerebbe facile, quasi agevole, ma di rivali pronti a fronteggiarlo Porro ne ha avuto più d´uno. Fortuna ha voluto che si siano autoeliminati o autolimitati: Eddie Sciessere è stato fermato da una panne elettrica alla Citroen Xsara quando era a ridosso del leader e mentre Marco Virag si chiamava fuori dalla lotta dopo i primi incontri con la neve, alcuni "temerari" la lotta l´accettavano, lamentando però inconvenienti: chi sbagliava le gomme come nel caso di Giacobone ma riusciva a salire sul podio, "Penso di aver corso bene nella prima parte della gara e salire sul podio per uno come me che corre una volta all´anno ed ha il fiatone a metà della prova lunga vuol dir molto"; chi come Silva andava in testacoda sempre per l´appannamento del vetro anteriore nella sua Ford Focus e poi si ritirava dopo un´uscita di strada quando era secondo assoluto; chi si trovava a mal partito col percorso come Signor e Vellani, che si accontentavano dei sonanti punteggi per la classifica assoluta e di Gruppo. "Quando provavamo il percorso non ci piaceva proprio, in gara poi ci siamo ricreduti, è una gara anche più impegnativa del Sanremo. Corriamo nella Coppa Michelin, che è concomitante con il TRA, e qui ho trovato un livello molto alto di competitività". Afferma Marco Signor scendendo dal terzo gradino del podio, centrato con la Skoda Fabia Super 2000 DP autosport

Ad un minuto dal veneto ha chiuso una gara perfetta e veloce l´emiliano Roberto Vescovi, tornato al volante di una Renault Clio Gima ha sbaragliato il campo tra le vetture R3c, stupendosi egli stesso delle prestazioni d´assoluto che ha saputo realizzare "Davvero non credevo d´essere andato così forte, il passaggio alle Michelin richiede qualche affinamento, perché oggi è andata bene ma sull´asciutto dobbiamo fare ancora esperienza". Sale sul quinto gradino del podio, chiudendo al terzo posto della Super 2000, che poi è il secondo ai fini del campionato, l´emiliano Roberto Vellani al volante della Peugeot 207 Power car avendo corso contratto, sbagliando l´approccio iniziale alla competizione.

Ottavo assoluto, quinto di Super 2000 ha chiuso Valter Gentilini con la Peugeot 207 della Hawk Racing Club, precedendo Paolo Tuo nono assoluto con la Clio e il barese Franco Laganà. E´ un decimo posto assoluto centrato con la caparbietà che contraddistingue il campione calabro pugliese, ottenuto al volante della Mitsubishi Lancer della Rally Project alla quale ha dovuto adattare l´assetto al repentino peggioramento dello stato delle strade, riuscendo così nel finale a rimontare e far suo il Gruppo N. Al traguardo nel centro di Genova, Laganà ha preceduto Lanza con la Honda Civic e il piemontese Amorisco, ottimo terzo di Gruppo N, con la Suzuki Swift Sport 1600 al volante della quale s´è aggiudicato la quarta tappa della Suzuki Rally Cup, acquisendo la leadership in entrambi i Gironi A e B.

Alle spalle del pilota della Meteco Corse s´è piazzato il biellese Vineis, secondo dopo una gara accorta e per la prima volta corsa sul bagnato, riuscendo a chiudere davanti al bresciano Saresera e al siciliano Denaro, vincitore della Racing Start del trofeo Suzuki.



Classifica dopo 9 prove speciali: 1. Porro - Cargnelutti (Ford Focus Wrc) in 1h26´43"8; 2. Giacobone - Mometti (Peugeot 207 s2000) a 2´00"7; 3. Signor - Bernardi (Skoda Fabia S20) a 3´02"4; 4. Vescovi - Guzzi (Renault Clio R3c) a 4´09"5; 5. Vellani - Amadori (Peugeot 207 S20) a 4´51"2 ; 6. Marasso - Canuto (Peugeot 207 S20) a 5´34"1; 7. Araldo - Boero (Renault Clio S16) a 6´05"5; 8. Gentilini - Marchi (Peugeot 207 S20) a 6´14"7; 9. Tuo - Bonato (Renault Clio S16) a 7´00"; 10. Laganà - Messina (Mitsubishi Lancer Evo X) a 10´00"1.

Classifica TRA ufficiosa: 1. Porro punti 15; 2. Signor 12; 3. Vescovi 10; 4. Vellani 8; 5. Gentilini 6.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:
Per poter entrare a far parte della comunità on-line di www.racepilot.com e accedere ad alcuni servizi quali richieste di informazioni è necessario effettuare la registrazione al sito www.racepilot.com
Durante la registrazione all´utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l´art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA´ DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti ed eventuali preventivi.

DIRITTI DELL´INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l´utente ha il diritto di ottenere:
- l´aggiornamento, la rettifica e l´integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l´interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l´indicazione dell´origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA´ DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento intermini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l´adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi info@racepilot.it . I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l´identificazione dell´interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server di italiasport.net s.r.l. oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l´adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1042761 ). Questo riportato è l´indirizzo controllato in data 28/11/2008 se successivamente variato, non è di nostra competenza, ti consigliamo di cercare sul sito del Garante della Privacy e/o sul sito della Guardia di Finanza.

Titolare del trattamento di dati personali è Racing Press di Paolo Mattiazzo, via Ussi, 22 50018 Scandicci (FI) - tel. 055254690, e-mail: info@racingpress.it. Responsabile designato è Paolo Mattiazzo.
Per ulteriori informazioni:
info@racingpress.it


torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio