25 Luglio 2024
visibility

IL PIANCAVALLO PORTA LA FIRMA DI ANDREA MABELLINI

Andrea Mabellini come Giulio Cesare "Veni, vidi, vici". Il 36° Piancavallo è suo
Artefice di una gara magistrale, il giovane bresciano entra nell'albo d'oro della sfida che si sta riposizionando per i giochi tricolori d'élite

Rally Storico dominato dai sacilesi Pessot su Peugeot 205 Rallye




Maniago 2 settembre 2023_ Segnatevi il suo nome. Andrea Mabellini, navigato da Virginia Lenzi, ha vinto il 36° Rally Piancavallo, quinto round del Campionato Italiano Rally Asfalto. Aveva già mostrato numeri d'alta scuola, ma il sigillo della gara che fu palcoscenico del Campionato Europeo a massimo coefficiente fino al 2000, lo fa crescere di livello e ne fortifica le ambizioni internazionali. Il giovane bresciano, classe 1999, al volante di una Skoda Fabia preparata da Lorenzon Racing e gommata MRF, ha chiuso con il tempo totale di 56'29''9, togliendo i punti del primo posto alla truppa tricolore. Piazza d'onore per Corrado Fontana su Hyundai i20 Wrc, battuto di 9''9 dopo 84,140 km cronometrati, e terzo gradino del podio per Luca Rossetti su Hyundai i20 Rally2 a 23''5. Ritiro del n.1 in gara, Simone Campedelli pure su Skoda, causa incidente nella ps 3. Giù dal podio Luca Pedersoli su Citroen Ds3 Wrc, qui vincitore l'anno scorso quando valeva per la Coppa Italia, davanti all'austriaco Simon Wagner, il molisano Giuseppe Testa, "l'aquila di Lestans" Marco Zannier, i veneti Rudy Andriolo e Paolo Menegatti, sino al decimo assoluto Dimitri Tomasso, driver di Frisanco (tutti su Skoda Fabia).


GARA. Ieri sera la prova "Borgo di Poffabro" (4,980) ha offerto un gustoso antipasto spettacolare, con le vetture storiche prime sulla scena e graffio in 4'25''6 di Fabio e Andrea Pessot, padre e figlio sacilesi, su Peugeot 205 Rallye. Poi le moderne fino ai primattori. Il miglior tempo di Mabellini (3'41''0), prima volta al Piancavallo, è servito a mettere in luce il valore del driver bresciano protagonista nell'Europeo di specialità dopo aver conquistato l'anno scorso il tricolore delle 2 ruote motrici. Questa mattina nel primo assalto a "Manazzons" (5,930), Campedelli in 4'07''5 ha rosicchiato quasi tutto il vantaggio dello scomodo rivale, portandosi a 0''2 dalla vetta, con Pedersoli e Fontana terzo e quarto a loro volta divisi da 1''. Una bella sorpresa il quinto provvisorio di Filippo Bravi (Hyundai i20 Rally2), alfiere Friulmotor che gioca con i grandi. Saliti su "Pradis – Valli della Preistoria" (18,750), quello che non ti aspetti: Campedelli ko per una toccata all'anteriore destra ("colpa mia"). Via libera a Mabellini, per lui 12'24''3 e posizioni modificate alle sue spalle. Rossetti secondo a 13'', Pedersoli a 14'', Fontana a 14''6. Foratura per Bravi, fine dei giochi ad alta quota. Anche la prima "Barcis – Piancavallo – Icio Perissinot" (14,900) ha rimescolato le carte: piede giù di Fontana in 9'51''0 per scalare al secondo post staccato di 11''9, Rossetti terzo a 14''6, Pedersoli a 17''6. Oltre i 30'' l'austriaco Simon Wagner, oltre i 50'' Marco Zannier (entrambi su Skoda), migliore dei locali. La ripetizione da Barcis ha confermato che la prova è nelle corde di Fontana, 9'46''1, però Mabellini ha ceduto solo 1''6, Rossetti e Pedersoli separati da 4''5 nel totale, Testa a 38''5, Wagner a 38''8, gli altri oltre il minuto. Tifo da stadio al Monumento di Collalto come ai vecchi tempi, il Piancavallo che sta tornando grande. Ripassaggio su "Manazzons", timbro di Fontana in 4'10''8, distacchi minimi e classifica invariata, con Mabellini che si è tenuto 8''9 prima dell'epilogo su "Pradis", dove per non lasciare nulla al caso ha graffiato in 12'21''0 chiudendo la pratica decisiva.



CLASSI
. Successo di N5 per Pietro Porro e Paolo Garavaglia su Toyota Yaris, 15. assoluto conquistato dall'ex presidente del Como calcio che si diverte con i traversi. Al bando la scaramanzia, invece, per un fenomeno a casa sua. "Zeta", ovvero Diego Valente su Peugeot 106 navigato da Denis Piceno, che ha firmato uno straordinario 17. posto assoluto, primo di Classe A6 e delle 2 ruote motrici. Davanti anche alle muscolose Renault Clio Super 1600, sulle quali ha primeggiato Alberto Feragotto affiancato da Francesco Maggiolino, per il loro la 20. posizione assoluta. In A7, vetture 2 litri con motore aspirato, affermazione di Stefano Paronuzzi e Massimo Falomo su Renault Clio Williams. Gli "chef" Giampaolo Bizzotto e Sandra Tommasini si sono imposto nell'agguerrita Rally4 con 8'' di margine su Gianluca Saresera e Luca Beltrame, entrambi gli equipaggi su Peugeot 208. Divario di 15'' invece nella Rally4/R2 che ha premiato Matteo De Sabbata e Giulio Barbiero davanti a Stefano Facchin ed Elia Ungaro, beniamini dei maniaghesi. Rally5 che ha incoronato Matteo Doretto e Andrea Budoia, largamente primi su Renault Clio, protagonisti stagionali del tricolore Junior. Sette le vetture N2 che hanno completato la gara, soddisfazione del primato per Mattia Grassi e David Barichello su Peugeot 106 S16. In N4 i soli austriaci Christian Reschenhofer e Manfred Cerny su Bmw 325 E36 Coupé, ma festeggiati dai loro supporter con vessillo nazionale adagiato sul cofano. In N3 sigillo di Davide Pinosa e Sara Chiesura su Renault Clio. Infine arrivi in solitari quelli di Renzo Rampazzo e Arnaldo Panato su Clio R3, Stefano Maccagnan e Jenny Maddalozzo su Citroen Saxo Vts K10, Alessandro e Giada Bravin su Clio RS 2.0 Plus, Roberto Sbalchero e Felice Martin su Clio RS 2.0, Francesco e Veronica Girardi su Fiat Seicento di Classe A0.



STORICO. Dominio dall'inizio alla fine dell'equipaggio Pessot festeggiando il debutto dello junior sul sedile di destra dopo aver vinto il corso navigatori di Knife Racing l'inverno scorso. Tempo totale dei vincitori 1:07'53''7, ma è stata una bella sfida con Andrea Marangon e Simone Scabello su Honda Civic 3Doors, secondi a 9''7, unici a tenersi vicini, perché il terzo posto di Daniele Danieli e Cristina Merco su Fiat Ritmo 130 Abarth segna un distacco di 2'39''4. Forse ci si poteva aspettare un piazzamento da podio per la stupenda Lancia Stratos di Olindo Deserti con Luigi Pirollo alle note, quarto posto a 3'02''4, ma l'impatto sul pubblico è stato comunque di altissima suggestione. Hanno raggiunto il traguardo anche Daniele Martinello e Silvia Mosena con un'altra Fiat Ritmo 130 Abarth, precedendo nell'ordine Elio e Rebecca Tinello De Caneva su Audo Quattro, Alberto Ferrara e Matteo Barbiero su Volkswagen Golf Gti.



MERAVIGLIA. Una nota a margine del 36° Rally Piancavallo, organizzato da Knife Racing su Mandato dell'Automobile Club Pordenone. Il rally è sempre un viaggio alla scoperta di un territorio. Gli equipaggi lo fanno di corsa, lottando con il cronometro, ma se lo imprimono nella mente a forza di note. Il pubblico che segue le prove speciali, non solo gli appassionati, ha il tempo di guardarsi attorno e scoprire meraviglie. Il Piancavallo, con escursioni sulle valli pordenonesi, gliene offre a piene mani e può menare vanto non solo di un'organizzazione maniacale nei dettagli, ma di rivelare luoghi isolati e genuini di rara bellezza, ancora e forse per sempre immuni dal turismo di massa.



Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:
Per poter entrare a far parte della comunità on-line di www.racepilot.com e accedere ad alcuni servizi quali richieste di informazioni è necessario effettuare la registrazione al sito www.racepilot.com
Durante la registrazione all´utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l´art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA´ DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti ed eventuali preventivi.

DIRITTI DELL´INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l´utente ha il diritto di ottenere:
- l´aggiornamento, la rettifica e l´integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l´interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l´indicazione dell´origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA´ DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento intermini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l´adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi info@racepilot.it . I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l´identificazione dell´interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server di italiasport.net s.r.l. oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l´adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1042761 ). Questo riportato è l´indirizzo controllato in data 28/11/2008 se successivamente variato, non è di nostra competenza, ti consigliamo di cercare sul sito del Garante della Privacy e/o sul sito della Guardia di Finanza.

Titolare del trattamento di dati personali è Racing Press di Paolo Mattiazzo, via Ussi, 22 50018 Scandicci (FI) - tel. 055254690, e-mail: info@racingpress.it. Responsabile designato è Paolo Mattiazzo.
Per ulteriori informazioni:
info@racingpress.it


torna indietro leggi Informativa privacy
 obbligatorio