20 Aprile 2021

PASSANANTE-PISCIOTTA FIAT 508 C DEL 37 VINCONO IL TROFEO CAVE DI CUSA

23-03-2021 11:57 - regolarità classic,sport, cireas
PASSANANTE
PASSANANTE
Trapani. E’ stata la pioggia caduta in maniera battente in quasi tutte le fasi di gara la vera outsider del Trofeo Cave di Cusa, terzo appuntamento stagionale del Campionato Italiano Regolarità Auto Storiche CIREAS disputatosi questo fine settimana in Sicilia tra il Trapanese e l’Agrigentino. La competizione organizzata dall’ASD Cave di Cusa con il patrocinio dell’ACI Trapani che ha visto una quarantina di vetture al via da Campobello di Mazara, “patria della regolarità” è stata vinta dal duo di casa composto da Mario Passanante navigato dalla moglie Annamaria Pisciotta su Fiat 508 C del 1937 della F.M. Franciacorta Motori. I due hanno concluso le 65 prove cronometrate ottenendo 175 penalità che gli sono valsi la testa della classifica finale e la terza vittoria del selettivo appuntamento siciliano.

“E’ stata una gara molto difficile - spiega Passanante - perchè abbiamo anche incontrato molto fango per strada che ovviamente complica le cose per noi con vetture più anziane. Sono felicissimo, ho rischiato un paio di volte di andare fuori strada però alla fine mi sono divertito come un matto. Abbiamo avuto avversari fortissimi che ci hanno tallonati. Probabilmente siamo riusciti a fare la differenza nelle prove in notturna dove abbiamo fatto meno errori e siamo riusciti a tenere una certa linea e una certa media”.

Secondi sul podio, staccati di sole 6 penalità, il duo campobellese composto da Francesco e Giuseppe Di Pietra, padre e figlio sempre coriacei sulla Fiat 600 del 1958 del 3° Gruppo della AMAMS Tazio Nuvolari. Terzi si sono classificati l’equipaggio composto dal medico di origini campobellesi Giovanni Moceri navigato dal presidente dell’ACI Palermo Angelo Pizzuto su FIAT 508 del 1939 di 2° Gruppo del Classic Team staccati di appena 40 penalità accumulate soprattutto nelle prove in notturna.

A completare il podio del 2° Raggruppamento l’equipaggio composto da Angelo Accardo e Filippo Becchina ancora su FIAT 508 C del ‘38 della Franciacorta Motori. A svettare in 4 Raggruppamento sono stati Salvatore Innocenti e Giovanni Ippolito su Fiat 600 850 Abarth mentre il podio del 5° Raggruppamento ha visto protagonisti Giuseppe Maccario e Michele Luciano su A112 del ‘70 della Scuderia Nettuno Bologna, capaci di stare davanti a Franco Vigilante e Vincenzo Morsa ancora su A112. L’equipaggio Top composto da Massimo Bilancieri e Marisa Simeoni hanno completato il podio del raggruppamento sulla loro Alfa Romeo 1750 GTV del ‘68 della scuderia Nettuno Bologna.

Tra le vetture meno datate del 6° Raggruppamento hanno fatto la voce grossa ancora gli equipaggi locali a partire da Salvatore Cusumano su A112 Abarth 58Hp del Classic Team, letteralmente tallonato da Francesco Commare in coppia con la consorte Francesca Trombetta su A112 del 72 della scuderia Nettuno Bologna. Valerio Rimondi e Liana Fava hanno dovuto gestire la generosa cavalleria della poderosa Porsche 911 S Targa sulle scivolose strade siciliane conquistando il gradino basso del podio di raggruppamento.

In testa al 7° Gruppo si è piazzato l’equipaggio composto da Alfonso e Rocco Tumbarello su A112 Abarth del 1971 della Nettuno Bologna mentre nell’ottavo raggruppamento Francesco e Federico Caro hanno ottenuto la meglio su Seat Fura del 1985 nel 9° Raggruppamento in fine si è registrato il successo di Roberto Ricci e Giacomo Giorgi su Y10 del 1990 della scuderia Grifone.

Tra le scuderie ha svettato la Nettuno Bologna grazie ai piazzamenti di Maccario e Luciano, Bilancieri e Simeoni e ancora di Fontana e Sircello. Subito dietro la scuderia Classic Team ASD grazie ai piazzamenti di Moceri e Pizzuto e Cusumano.
La carovana del CIREAS seguita dalle auto moderne e due trofei, ha attraversato luoghi dalla grande suggestione naturalistica e storica, da Selinunte a Santa Margherita Belice a Montevago, città de Il Gattopardo e poi ancora i luoghi del terremoto del Belice da Salaparuta a Gibellina con passaggio al Cretto di Burri.

Il cretto di Burri o cretto di Gibellina è il nome con cui è colloquialmente conosciuto il Grande Cretto, opera di land art realizzata site-specific da Alberto Burri tra il 1984 e il 1989 nel luogo in cui sorgeva la città vecchia di Gibellina, completamente distrutta nel 1968 dal terremoto del Belice. Il prossimo appuntamento con il tricolore della Regolarità è in programma nel weekend del 17 e 18 Aprile in occasione del Valli Biellesi Oasi Zegna.








Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:
Per poter entrare a far parte della comunità on-line di www.racepilot.com e accedere ad alcuni servizi quali richieste di informazioni è necessario effettuare la registrazione al sito www.racepilot.com
Durante la registrazione all´utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l´art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA´ DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti ed eventuali preventivi.

DIRITTI DELL´INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l´utente ha il diritto di ottenere:
- l´aggiornamento, la rettifica e l´integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l´interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l´indicazione dell´origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA´ DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento intermini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l´adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi info@racepilot.it . I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l´identificazione dell´interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server di italiasport.net s.r.l. oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l´adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1042761 ). Questo riportato è l´indirizzo controllato in data 28/11/2008 se successivamente variato, non è di nostra competenza, ti consigliamo di cercare sul sito del Garante della Privacy e/o sul sito della Guardia di Finanza.

Titolare del trattamento di dati personali è Racing Press di Paolo Mattiazzo, via Ussi, 22 50018 Scandicci (FI) - tel. 055254690, e-mail: info@racingpress.it. Responsabile designato è Paolo Mattiazzo.
Per ulteriori informazioni:
info@racingpress.it


torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio