19 Settembre 2021
TUTTE LE NEWS

PORDENONE ALL' ITALIAN BAJA VINCONO GALLETTI - MARONI

13-09-2021 17:03 - Cross Country Rally

sabato 11 settembre 2021

All'Italian Baja vittoria per Galletti-Maroni su Toyota - Campioni Italian CCR Ventura su Yamaha domina in SSV e Luchini su Suzuki in T2


Per l'emiliano navigato da Giulia Maroni sulla Hilux Overdrive dell'R-Team titolo arrivato con il dominio in Friuli al 5° appuntamento di Campionato Italiano Cross Country Rally. Sul podio di Pordenone l'ufficiale Suzuki Codecà e il rimontante Seno su Fiat Panda. Il piemontese con il locale Brun su Yamaha sempre in testa nel tricolore Side by Side dove Borsoi su Can Am Maverick ha ipotecato il Tricolore. Difficile 1° posto in T2 per Luchini su Suzuki. Ad Ajrajhi su Toyota la gara di Coppa del Mondo






L’Italian Baja, secondo appuntamento friulano del Campionato Italiano Cross Country Rally & SSV è stato l’8° round della FIA World Cup ed European Cup. La competizione organizzata dal Fuoristrada Club 4x4 Pordenone, si è rivelata in tutta la sua durezza e selettività con i lunghi settori selettivi ricavati sul greto dei Fiumi Cellina, Meduna e Tagliamento, ricchi di insidie di ogni genere che hanno impegnato a fondo uomini e mezzi.



La gara valida come 5° appuntamento del Campionato Italiano Cross Counytry Rally ha sancito la vittoria di Sergio Galletti e Giulia Maroni che sulla Toyota Hilux Overdrive di gruppo T1, curata dall’R-Team, hanno conquistato il titolo di Campioni Italiani Cross Country Rally 2021. Il pilota emiliano insieme alla brava co-pilota ha dominato entrambe le giornate aggiudicandosi i decisivi punti della prima con coefficiente 3 e della seconda con coefficiente 2, firmando lo scratch in tutti i settori selettivi.



Ha inseguito con fatica e merito Lorenzo Codecà, il pluri campione milanese driver ufficiale Suzuki ha come di consueto condiviso la sempre affidabile Gran Vitara con il pordenonese Mauro Toffoli. Gli attacchi al vertice dell’equipaggio della casa giapponese sono stati rallentati dal raggiungimento di avversari più lenti sul percorso e tanta polvere nell’abitacolo della Gran Vitara, che ha continuamente offerto il massimo del potenziale.



Terza posizione in caparbia rimonta per il milanese Gabriele Seno navigato sull’agile e generosa Fiat Panda in versione Dakar, da Denis Piceno. Il duo ha attaccato soprattutto nel secondo settore del sabato, dopo qualche errore di tropo sul primo, conquistando a suon di salti e guadi affrontati con decisione la meritata posizione da podio.



A ridosso dei primi tre gli emiliani Andrea Tomasini ed Angelo Mirolo, in sintonia crescente sulla muscolosa BMW M6 della Jazz Tech nonostante qualche noia emersa sul finale. Quinta posizione finale tra i veicoli preparati del gruppo T1 per l’equipaggio di casa Andrea Castagnera e Denis Dorigo che hanno pensato a non eccedere sulla Nissan Navarra, auto che si è sempre ben comportata.


Successo particolarmente faticoso quello ottenuto in gruppo T2 veicoli di serie, dal toscano Andrea Luchini e dall’emiliano Piero Bosco sulla Suzuki New Gran Vitara. L’equipaggio della Tempo ha mantenuto il comando nonostante un capottamento sul primo settore del sabato, sentito poco dalla sempre affidabile New Gran Vitara e prontamente risolto dal team in assistenza. Seconda piazza con rientro sul finale per i cugini Alessandro e Marco Trivini Bellini, per l’occasione sulla Mitsubishi Pajero, rientrati sul finale dopo lo stop nella serata di venerdì per noie meccaniche conseguenti ai duri settori iniziali. Terzi sul podio di categoria Mauro Cantarello ed il locale Francesco Facile, anche loro su Suzuki New Gran Vitara, che hanno dovuto rinunciare all’ultimo crono dopo i danni all’anteriore seguiti al primo settore del sabato.



Amerigo Ventura e Mirko Brun su Yamaha YXZ1000R sono stati i mattatori della 7° gara di Campionato Italiano Side by Side. Il pilota piemontese ed il giovanissimo co-pilota che ha giocato in casa, hanno ottenuto temi di spicco anche nell’ambito della classifica assoluta della gara di Coppa del Mondo, grazie ad un mezzo sempre al massimo delle potenzialità. Non hanno mai mollato la presa i leader del tricolore SSV Elvis Borsoi e Stefano Pelloni sulla Can Am Maverick. Il pilota trevigiano ed il navigatore modenese hanno allungato definitivamente le mani sul titolo SSV, ma hanno lottato prima di tutto contro la polvere in sospensione della prima giornata e poi con quella del primo crono della seconda giornata.



Sul settore conclusivo qualche difficoltà nei guadi e poi sul finale il cedimento del differenziale, che hanno reso particolarmente faticosa la trasferta friulana che ha comunque reso punti tricolori preziosi al due veneto - emiliano. Terza piazza per i “veicoli tubolari a due posti” spinti da motori da 1000 cc, per il costante piemontese Valentino Rocco navigato dall’esperto rallista veneto Pietro Ometto sulla Yamaha YXZ1000R, autori di un ottimo finale.


Con il 5° tempo nella classifica Cross Country Rally i polacchi Magdalena Zajac e Michal Ogoòrek hanno ottenuto la miglior prestazione tra le auto del gruppo TH, di meno recente fabbricazione. Pieno di punti tricolori per Giovanni e Francesco Farina su Suzuki Vitara V6, settimi nella classifica generale.



La gara di Coppa del Mondo è stata vinta dal saudita Mohammed Yazeed Ajrajhi, che ha bissato il successo italiano del 2014, navigato dal russo Michael Orr, seguiti dai portoghesi Tiago Reis e Valter Cardoso, terzi il lituano Bendiktas Vanagas e il portoghese Filipe Palmeiro su un podio tutto formato da Toyota Hilux. Mattatore della giornata è stato l’equipaggio polacco formato da Krystzov Holowcyc, già vincitore in Italia nel 2010, affiancato da Lukasz Kurzeja su Mini John Cooper Works Rally.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:
Per poter entrare a far parte della comunità on-line di www.racepilot.com e accedere ad alcuni servizi quali richieste di informazioni è necessario effettuare la registrazione al sito www.racepilot.com
Durante la registrazione all´utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l´art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA´ DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti ed eventuali preventivi.

DIRITTI DELL´INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l´utente ha il diritto di ottenere:
- l´aggiornamento, la rettifica e l´integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l´interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l´indicazione dell´origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA´ DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento intermini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l´adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi info@racepilot.it . I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l´identificazione dell´interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server di italiasport.net s.r.l. oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l´adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1042761 ). Questo riportato è l´indirizzo controllato in data 28/11/2008 se successivamente variato, non è di nostra competenza, ti consigliamo di cercare sul sito del Garante della Privacy e/o sul sito della Guardia di Finanza.

Titolare del trattamento di dati personali è Racing Press di Paolo Mattiazzo, via Ussi, 22 50018 Scandicci (FI) - tel. 055254690, e-mail: info@racingpress.it. Responsabile designato è Paolo Mattiazzo.
Per ulteriori informazioni:
info@racingpress.it


torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio