18 Maggio 2021

SEMAFORO VERDE PER IL 54° RALLYE ELBA 2021:

15-04-2021 14:46 - rally cir - cir wrc - cir terra
CORRADO FONTANA
CORRADO FONTANA

PRONTI A DARE IL VIA ALLE SFIDE “TRICOLORI” DEL C.I.WRC


Adesioni “importanti”, per la “prima” stagionale, che fanno pensare ad una gara pronta quindi a proseguire la propria tradizione di grande automobilismo sportivo.
Sfiorano le trenta unità le vetture “top car” tra WRC e R5. Ben 20 gli equipaggi locali iscritti.


Portoferraio (Isola d’Elba-Livorno), 14 aprile 2021 – Semaforo verde, per il 54° Rallye Elba - “Trofeo GINO MINI”, primo atto del Campionato Italiano Rally WRC (CIWRC), questo fine settimana è pronto a dare il via alla stagione con un plateau di iscritti di alto livello (73 adesioni), con sfiorate le trenta vetture “top car”, tra “World Rally Car” e “R5”.

Sono infatti diversi, i “nomi” tra coloro che hanno aderito alla sfida proposta da Aci Livorno Sport, per quanto il suo percorso sia un tratto distintivo e per la sempre magica atmosfera che si respira sull’isola. Vera e propria identità del territorio, infatti il Rallye Elba ogni anno raccoglie il testimonio degli anni d’oro della competizione, soprattutto delle edizioni negli anni ottanta, arrivando sino ad oggi, degna prosecuzione di una tradizione che racchiude molto della storia dei rallies a livello non solo nazionale.

Valida pure per la Coppa Rally di VI zona, per il Trofeo Rally Toscano, entrambi a coefficiente 1,5, la gara avrà inoltre la validità per l’R Italian Trophy, per il “Logistica Uno Rally Cup by Michelin” e Michelin Zone Rally Cup.

Due giorni di gara e sei Prove Speciali sono le “portate”, certamente esclusive e . . . “prelibate” dell’evento che andrà a proporre un percorso ispirato alla tradizione, “a misura di pilota”. Un progetto, quello operato da parte di Aci Livorno Sport in concerto con l’intera comunità elbana, che sicuramente darà valore all’intero Campionato tricolore. Il disegno del tracciato ricalca l’edizione del 2020, assicurando quindi un elevato standard di impegni cronometrati, 92,600 chilometri, a fronte del totale che sarà di 314,520.

I MOTIVI SPORTIVI: TANTI “BIG” PER UN PRONOSTICO DIFFICILE
Ad aprire le partenze sarà il Campione in carica, il comasco Corrado Fontana, peraltro un grande affezionato alle “piesse” elbane. Sarà della partita con la stessa vettura del suo recente passato, la Hyundai i20 WRC. Il pilota lariano vinse l’edizione 2020 e per lui fu il tris di allori, all’Elba, logico pensare al poker. Un poker che comunque non sarà facile da siglare, avendo da duellare con grandi e validi avversari, a partire dal bresciano Luca Pedersoli, con la consueta Citroen DS3 WRC, per proseguire con il giovane milanese Simone Miele (Citroën DS3 WRC, secondo assoluto nel 2020) e certamente tenere d’occhio il blasonato Luca Rossetti (Hyundai i20 R5), il quale cercherà sicuramente di migliorare il “bronzo” dell’altr’anno e partire al meglio per puntare al successo in campionato.

Non mancheranno altri, pronti a “graffiare” sulle strade elbane, come il piacentino Andrea Carella (Skoda Fabia R5), il bresciano “Pedro” (Hyundai i20 R5), amante dell’Elba, dove ha vinto a più riprese anche nella gara “historic” europea, e come lui si pone tra i “papabili” il siciliano Salvatore Riolo, al debutto con una VolksWagen Polo R5. Il pilota palermitano di Cerda, grande amico degli elbani, ha vinto tanto pure lui sull’isola, anche con le vetture storiche, per cui mostrerà certamente i suoi muscoli.

Da seguire con attenzione il reggiano Ivan Ferrarotti (Skoda Fabia R5), vincitore la settimana scorsa al Rally delle Palme nel contesto del “Sanremo”, il molisano (ex Campione Italiano Junior) Giuseppe Testa (Skoda Fabia R5) e certamente un occhio va dato al biellese Corrado Pinzano (Skoda Fabia R5), che per preparare al meglio l’esordio tricolore due settimane fa è andato a vincersi – sempre in Toscana – il “Colline Metallifere”.
La lista di “nomi” che puntano in alto non si esaurisce qui: scalpitano il piemontese Alessandro Gino (Skoda Fabia R5), scalpita anche il maremmano Leopoldo Maestrini (VolksWagen Polo R5), come pure il laziale Stefano Liburdi (Skoda Fabia R5), Rudy Andriolo (Skoda Fabia R5), lo spezzino Claudio Arzà (Citroen C3 R5), il livornese Giovanni Galleni (Skoda Fabia R5), Lorenzo Grani (Skoda Fabia R5), il montecatinese Paolo Moricci (Skoda Fabia R5) ed anche l’altro follonichese Stefano Sinibaldi (Skoda Fabia R5).

Attenzione poi al trio locale, Andrea Volpi, Francesco Bettini e Walter Gamba (tutti iscritti con una Fabia R5), piloti di livello sempre molto agguerriti e capaci di mettere in crisi chiunque si presenti al via all’Elba, sulle strade a loro amiche. Sempre in chiave “locale”, sono ben venti gli elbani iscritti, si segnala anche Alberto Anselmi, che certamente inseguirà la leadership tra le due ruote motrici con la Renault Clio S1600.

L’organizzazione, in concerto con le Autorità preposte e con le Amministrazioni locali comunica che il rally sarà “a porte chiuse”, nel rispetto delle normative in vigore in materia di contenimento della diffusione del virus SARS-Cov2. Pertanto, si invitano appassionati e potenziali interessati al rispetto delle normative, con l’accesso alle prove speciali che sarà consentito esclusivamente agli addetti ai lavori, quindi presidiato e controllato. Anche il poter accedere ai luoghi di gara (partenza/arrivo, riordinamenti e parco assistenza) sarà consentito nelle misure e nei criteri espressi dal protocollo sanitario vigente al fine di evitare assembramenti di persone.
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------ PROGRAMMA DI GARA
Cuore pulsante della gara sarà come consuetudine Portoferraio, la partenza avrà luogo alle 17,00 di venerdì 16 aprile, dopo la quale i concorrenti duelleranno su tre tratti cronometrati, avviando subito con una “piesse” impegnativa, lunga, la “Volterraio-Cavo” (Km. 27,070), per poi portarsi alla “Nisporto-Cavo” (Km. 14,190). La giornata finirà di nuovo sulla “Volterraio”, stavolta corta, di 5,690 chilometri. Termine della prima giornata alle ore 22,30 per riprendere l’indomani, sabato 17 aprile dalle ore 8,00, con in programma subito i 22,430 chilometri della “Due Mari”, seguiti dalla “Lavacchio-San Piero” (km. 13,960) e per finire non poteva mancare il “Monte Perone” (Km. 9,260), per poi accarezzare la bandiera a scacchi dell’arrivo, previsto alle 16,30.








































Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:
Per poter entrare a far parte della comunità on-line di www.racepilot.com e accedere ad alcuni servizi quali richieste di informazioni è necessario effettuare la registrazione al sito www.racepilot.com
Durante la registrazione all´utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l´art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA´ DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti ed eventuali preventivi.

DIRITTI DELL´INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l´utente ha il diritto di ottenere:
- l´aggiornamento, la rettifica e l´integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l´interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l´indicazione dell´origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA´ DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento intermini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l´adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi info@racepilot.it . I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l´identificazione dell´interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server di italiasport.net s.r.l. oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l´adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1042761 ). Questo riportato è l´indirizzo controllato in data 28/11/2008 se successivamente variato, non è di nostra competenza, ti consigliamo di cercare sul sito del Garante della Privacy e/o sul sito della Guardia di Finanza.

Titolare del trattamento di dati personali è Racing Press di Paolo Mattiazzo, via Ussi, 22 50018 Scandicci (FI) - tel. 055254690, e-mail: info@racingpress.it. Responsabile designato è Paolo Mattiazzo.
Per ulteriori informazioni:
info@racingpress.it


torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio