30 Gennaio 2023

1° INSUBRIA CLASSIC RALLY - VITTORIA PER AIOLFI - MERENDA SU GOLF GTI

22-12-2022 22:32 - regolarità classic,sport, cireas
AIOLFI WINNER INSUBRIA RALLY AIOLFI WINNER INSUBRIA RALLY
La Volkswagen Golf GTI ’81 di Aiolfi-Merenda conquista il 1° Insubria Classic Rally, gara di regolarità a media disputata, tra neve e verglass, nelle più affascinanti condizioni invernali. Dai concorrenti elogi allo staff organizzativo di Classic Paddock che si è avvalso del supporto di ACI Como e ACI Varese. Secondi gli elvetici Ferruccio e Carlo Nessi (Mini Cooper), terzi i gallaratesi Enrico e Federico Regalia (Lancia Delta).


Campione d’Italia (Como), 17 dicembre 2022 – Con un finale palpitante l’equipaggio favorito si è aggiudicato la prima edizione dell’Insubria Classic Rally 2022, competizione di regolarità con prove a media per oltre 100 km, disputate in ambientazione invernale, tra neve e verglass, sulle strade prealpine tra Comasco e Varesotto. Per conquistare l’assoluta i piacentini Maurizio Aiolfi e Carlo Merenda, su Volkswagen Golf GTI 1600 del ‘81, hanno sudato le proverbiali sette camicie per rintuzzare gli attacchi veementi di chi si è classificato al secondo posto: a soli 66 punti di distacco salgono sul secondo gradino del podio i ticinesi Ferruccio e Carlo Nessi autori di un eccellente seconda tappa, tutta protesa all’attacco, con la Mini Cooper S del 1965. Al terzo posto, autori di una gara che li ha sempre visti sul podio assoluto con una costanza di rendimento ammirevole, hanno concluso le undici prove a media i gallaratesi Enrico e Federico Regalia, con la Lancia Delta HF 4WD del 1987.

Alla premiazione finale, svoltasi negli eleganti ambienti del Casinò municipale di Campione d’Italia alla presenza del sindaco Roberto Canesi e della sua vice Tanina Padula proprio gli equipaggi hanno rivolto elogi allo staff organizzativo di Classic Paddock – guidato da Roberto Crugnola e Riccardo Aspesi - che, in questa prima esperienza di Insubria Classic Rally, sono stati affiancati da ACI Como e da ACI Varese.

Per comprendere a pieno la lotta al vertice e il continuo rovesciamento di fronte delle prime cinque posizioni assolute basti osservare che, dopo le prime cinque prove speciali cronometrate, disputate tra Valle d’Intelvi e Valle Cavargna, nel Comasco, il leader Aiolfi vantava ben 133 punti di vantaggio su Regalia, mentre terzi, distanziati di 178 punti, erano i piacentini Gian Mario Fontanella con Stefano Scrivani (Fiat 128 Rally). A metà gara i locarnesi fratelli Nessi erano quinti, staccati di ben 266 punti da Aiolfi. Sulle viscide prove del Varesotto - Alpe Tedesco, Sette Termini, San Michele e Cuvignone - la Mini Cooper rossa targata Canton Ticino si è esibita in un crescendo rossiniano e i due elvetici fratelli Nessi hanno vinto numerose prove e rimontato dal quinto al secondo posto assoluto.

Dal canto suo, Aiolfi ancora una volta ha dato un’ottima dimostrazione di precisione e di ritmo, soprattutto nella prima parte di gara dove ha cercato di guadagnare più terreno possibile sui rivali. Parere entusiasta da parte dei concorrenti che hanno affrontato in un clima prettamente invernale la prova d’orchestra del Rally di Montecarlo storico (la più celebre gara a media) sui difficili tratti prealpini che negli ultimi cinquant’anni hanno ospitato prestigiosi rally organizzati o patrocinati dagli Automobile Club Como e Varese.

Autori di una gara disciplinata hanno concluso al quarto posto i piacentini Fontanella – Scrivani (Fiat 128 Rally, 880 penalità) che hanno visto sfumare solo nel finale le loro legittime aspettative da podio, mentre al quinto hanno chiuso i varesini Luigi Palazzi e Fausto de Marchi con la Opel Kadett GT/E del 1977(888 penalità). Vincono il gruppo 5 Giorgio Garghetti e Barbara Giordano su Bmw 320 i coupé, mentre nel gruppo 4 vittoria di Gabriele Seno e Cristina Biagi su Opel Kadett GT/E che hanno preceduto di poco Gian Paolo Cavagna e Angelo Seneci su Renault 5 Alpine.

Sia alla partenza sia all’arrivo e alla premiazione, con i vertici di Aci Como e Aci Varese e lo staff organizzativo di Classic Paddock, si sono ripercorse pagine storiche del rallysmo del territorio dell’Insubria che questa neonata competizione a media ha voluto evocare. Sono già state gettate le basi per la seconda edizione, posta a calendario Aci Sport per dicembre 2023, coinvolgendo sempre più gli enti locali del Comasco e del Varesotto.




Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:
Per poter entrare a far parte della comunità on-line di www.racepilot.com e accedere ad alcuni servizi quali richieste di informazioni è necessario effettuare la registrazione al sito www.racepilot.com
Durante la registrazione all´utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l´art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA´ DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti ed eventuali preventivi.

DIRITTI DELL´INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l´utente ha il diritto di ottenere:
- l´aggiornamento, la rettifica e l´integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l´interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l´indicazione dell´origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA´ DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento intermini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l´adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi info@racepilot.it . I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l´identificazione dell´interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server di italiasport.net s.r.l. oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l´adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1042761 ). Questo riportato è l´indirizzo controllato in data 28/11/2008 se successivamente variato, non è di nostra competenza, ti consigliamo di cercare sul sito del Garante della Privacy e/o sul sito della Guardia di Finanza.

Titolare del trattamento di dati personali è Racing Press di Paolo Mattiazzo, via Ussi, 22 50018 Scandicci (FI) - tel. 055254690, e-mail: info@racingpress.it. Responsabile designato è Paolo Mattiazzo.
Per ulteriori informazioni:
info@racingpress.it


torna indietro leggi Informativa privacy
 obbligatorio