25 Settembre 2020
TUTTE LE NEWS

GRAN PREMIO DI SINGAPORE - VETTEL E´ SEMPRE IL PIU BRAVO! ALONSO NON DEMORDE , RIMONTA E FINISCE 2° .... MA CON MEZZO MINUTO DI DISTACCO

22-09-2013 18:58 - Formula 1
vettel gp singapore
vettel gp singapore
Le gare cittadine non brillano sempre di spettacolarità. Singapore non è certo famosa per essere un Gran Premio carico di emozioni: lo si ricorda più per il crash-gate del 2008, o anche per l´incidente di Schumi della scorsa stagione, che ha fatto capire a tutti che il Kaiser non valeva più la Formula 1. Questa volta invece nel buio di Marina Bay ci sono tantissime cose da dire: sicuramente non su Vettel, primo praticamente dall´inizio alla fine, con una superiorità talmente elevata che non si vedeva veramente da tanto tempo, forse dalle stagione 2002 o 2004 della grande Ferrari. Quella Ferrari che quest´oggi comunque c´è, con un super Fernando in partenza, ma anche il muretto ha grandi meriti di un secondo posto che vale come una vittoria. E poi nota di merito per un grande Kimi Raikkonen, che recupera dai dolori alla schiena e dalla 13ma piazza in griglia e si porta a casa il gradino più basso del podio. I due Ferraristi 2014 sul podio, c´è da dire però che la superiorità della Red Bull su tutti è imbarazzante. Ma andiamo con ordine e vediamo cosa è accaduto in gara.
PARTE BENE ROSBERG, MA VETTEL NON MOLLA - Al via Rosberg riesce a passare Seb, ma nella curva seguente la Red Bull torna davanti alla Mercedes. Da qui Vettel prende subito un largo vantaggio su tutti, girando in media 1 secondo a giro più veloci di tutti.
STRAORDINARIO FERNANDO - Dietro ai primi due c´è Alonso. Lo spagnolo parte a razzo, e dalla settima posizione gira terzo dopo le prime curve. Webber è quarto, quinto Grosjean, sesto Massa e poi Hamilton. Raikkonen è 12mo, e da qui parte già la sua rimonta.

RAIKKONEN VA AI BOX - Il primo ad aprire le danze dei pit-stop è il finlandese, che però continua con le gomme morbide. Dal giro 12 in poi entrano tutti a cambiare gli pneumatici, tranne Sebastian. Vettel, oltre ad essere il più veloce in pista, è quello che riesce a far durare il suo treno di supersoft il più a lungo possibile, entrando al giro 18. Segnali di una superiorità paurosa rispetto a tutta la concorrenza. Alonso perde invece tempo dietro a Di Resta in quarta posizione, ma quando la Force India rientra ai box Fernando si riappropria della terza piazza dietro all´inarrivabile Vettel e a Rosberg. Dietro ci sono Webber, Grosjean, Hamilton e Massa.

RICCIARDO A MURO, SAFETY CAR - Le posizioni sembrano cristallizzate e non sembrano esserci grandi sussulti, ma invece accade il contrario: é Ricciardo a ridare brio alla gara, andando a muro al giro 25 e facendo entrare la Safety Car. In tanti tentano il colpaccio e cambiare gli pneumatici subito, come le Lotus e anche le Ferrari. Scelta rischiosa, soprattutto perché siamo al giro 26, e si dovrebbe arrivare in fondo con queste mescole. 35 giri da fare, ma è giusto correre il rischio: ci si lamenta da tempo che dai box Ferrari non si elabora mai qualcosa di diverso, di alternativo, per provare a cambiare le carte in tavola, finalmente ora accade.
RIPARTE LA GARA E RIPRENDONO I PIT-STOP - Le Mercedes e le Red Bull devono invece cambiare gli pneumatici successivamente e, mentre Vettel vola, Alonso rimane incollato al trenino composto da Rosberg, Hamilton e Webber. Grosjean purtroppo si deve ritirare per alcuni problemi al motore, mentre le McLaren e Raikkonen cercano anche loro di arrivare in fondo con le gomme cambiate durante la safety car. Inizia il secondo giro di pit stop, con Vettel che esce davanti a tutti, mentre gli altri tre si ritrovano nelle retrovie, e devono cominciare la loro rimonta. Alonso quindi è secondo, distante però anni luce da Sebastian.

LA MCLAREN CEDE, ALONSO E RAIKKONEN NO - Il finale di gara è tutto orientato sul seguente argomento: riusciranno ad arrivare in fondo, e bene, con le gomme cambiate al giro 26? I primi a cedere sono le Sauber di Gutierrez e Hulkenberg, poi le McLaren decadono velocemente. Raikkonen supera velocemente Perez e Button, portandosi sul podio. Dietro recupera il trenino composto da Webber, le Mercedes e Felipe Massa. Chi non perde terreno invece è Fernando, che si porta a casa un meritato quanto insperato podio, come il finlandese della Lotus, partito 13mo in griglia.
DOMINIO VETTEL, ORGOGLIO FERRARI - Vince Sebastian Vettel la settima gara in stagione, e ormai aspetta solo la matematica certezza della vittoria del quarto mondiale consecutivo. Un dominio totale di un pilota perfetto, a bordo di una vettura perfetta. Bravissimo Alonso e la Ferrari, che ottiene forse di più di quanto sperato, come Kimi. La coppia Ferrari 2014 si presenta in pompa magna sul podio. Webber invece si deve ritirare all´ultimo giro perché il suo motore è andato a fuoco, per cui ai piedi del podio arrivano le due Mercedes, delusioni di giornata. Sesto Massa, davanti alle McLaren. Si torna in pista tra due settimane in Korea.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:
Per poter entrare a far parte della comunità on-line di www.racepilot.com e accedere ad alcuni servizi quali richieste di informazioni è necessario effettuare la registrazione al sito www.racepilot.com
Durante la registrazione all´utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l´art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA´ DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti ed eventuali preventivi.

DIRITTI DELL´INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l´utente ha il diritto di ottenere:
- l´aggiornamento, la rettifica e l´integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l´interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l´indicazione dell´origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA´ DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento intermini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l´adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi info@racepilot.it . I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l´identificazione dell´interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server di italiasport.net s.r.l. oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l´adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1042761 ). Questo riportato è l´indirizzo controllato in data 28/11/2008 se successivamente variato, non è di nostra competenza, ti consigliamo di cercare sul sito del Garante della Privacy e/o sul sito della Guardia di Finanza.

Titolare del trattamento di dati personali è Racing Press di Paolo Mattiazzo, via Ussi, 22 50018 Scandicci (FI) - tel. 055254690, e-mail: info@racingpress.it. Responsabile designato è Paolo Mattiazzo.
Per ulteriori informazioni:
info@racingpress.it


torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio