UA-9831219-1
12 Luglio 2020
TUTTE LE NEWS

IL 20° RALLY DELL´ADRIATICO LO FIRMA UMBERTO SCANDOLA

19-05-2013 16:03 - rally cir - cir wrc
UMBERTO SCANDOLA SKODA
UMBERTO SCANDOLA SKODA
20° RALLY ADRIATICO: PRIMA VITTORIA STAGIONALE PER UMBERTO SCANDOLA (SKODA FABIA S2000)
Una gara decisamente avvincente e ricca di colpi di scena, la terza prova del tricolore rally, iniziata ieri sera ad Osimo e chiusa nel pomeriggio odierno dopo 10 impegni cronometrati. Il veronese ufficiale della Casa boema, ha sempre tenuto la testa della corsa, arginando soprattutto gli attacchi di Travaglia (Mitsubishi), poi arrivato quarto, dovendo lasciare via libera al veneto Trentin ed al giovane Albertini (entrambi su Peugeot 207) a causa di problemi al cambio.
Diversi i ritiri importanti, a partire dal bergamasco Perico, sino alla vigilia della gara leader del Campionato.



Cingoli (Macerata), 19 maggio 2013 - L´equipaggio ufficiale di Skoda Italia, composto da Umberto Scandola e Guido d´Amore, con una Fabia S2000, ha vinto il 20° Rally dell´Adriatico terzo impegno stagionale del Campionato Italiano Rally e secondo del Trofeo Rally Terra.
La gara, partita ieri sera da Osimo con la prova spettacolo corsa davanti al pubblico delle grandi occasioni ed anche trasmessa in diretta su RAI Sport 2, è proseguita da stamani con il confronto serrato tra il veronese della Casa boema ed il blasonato driver di Trento, al via invece con una Mitsubishi Lancer R4 privata.
Sino alla quarta prova i due sono stati molto vicini, le "piesse" "Castelletta" (Km. 11,970), la "Castel Sant´Angelo" (Km. 18,290) e la "Colli del Verdicchio" (Km. 9,120) ne hanno esaltato le prestazioni e le sensazioni poi, dopo l´incidente occorso a Giandomenico Basso (PS 5) ed i successivi problemi palesati al cambio dalla Lancer di Travaglia, Scandola, proseguendo la propria marcia esente da problemi ed errori, è andato ad aggiudicarsi la gara con ampio merito, terzo vincitore in tre gare del tricolore, dopo Basso al Ciocco e Perico al 1000 Miglia. Paradossalmente, Scandola, ha vinto la gara aggiudicandosi il parziale di una sola "piesse", quella su asfalto di ieri sera.
"Mi sono tolto un peso enorme ha commentato Scandola all´arrivo è una grande soddisfazione. Auspicavo di potere fare meglio vincendo qualche prova in più, ma va bene comunque lo stesso, il ritmo è stato alto. Speriamo sia il primo passo per un prosieguo di stagione ancora più deciso!".
Dietro Scandola, complici i problemi al cambio di Travaglia ha finito il veneto Mauro Trentin (Peugeot 207 S2000), che nella prima parte di gara è stato condizionato da problemi ai freni oltre che da qualche errore. Problemi cui ha saputo ovviare con lucidità, battagliando con vigore contro il giovane bresciano Stefano Albertini (Peugeot 207 S2000), con il quale ha scatenata la bagarre. Ad onor del vero, sino alla settima prova Travaglia era riuscito a tenere in mano il posto d´onore ed anche ad insidiare il vincitore, poi è stato sopravanzato dalla concorrenza ed il finale è stato decisamente incandescente.
Ai piedi del podio, in quarta posizione ha chiuso Travaglia, cui va la soddisfazione di prendere punteggio pieno per gli iscritti al Trofeo Terra, davanti al bresciano Luigi Ricci (Subaru Impreza STi), come al solito molto vivace nonostante un costante problema all´impianto frenante. Dietro a lui, si sono apprezzate le notevoli performance del 18enne sudafricano Henk Lategan, al debutto sulla terra italiana ed anche con la Skoda Fabia S2000: è finito sesto, ma ha occupato la quinta piazza sino a metà gara davanti a diversi "nomi" del panorama nazionale, prima di cedere il passo per un errore nella settima prova. Il settimo posto è stato per il biellese Max Tonso (Ford Fiesta S2000), alla sua prima volta sugli sterrati marchigiani, ottavo e nono sono rispettivamente il francese Chardonnet ed il romagnolo Campedelli (entrambi con la Citroen DS3R3) e decimo ha chiuso il sammarinese Tommasini (Mitsubishi Lancer EVO IX gr. R).

I Trofei monomarca sono stati appannaggio del francese Seb Chardonnet (Citroën Racing Trophy), del sammarinese Paolo Diana (Trofeo Renault Clio R3 "Produzione") e del varesino Andrea Crugnola (Renault Twingo R2 "Top").
La gara ha conosciuto una messe di ritiri: da quello del sino ad oggi leader provvisorio del CIR Alessandro Perico (Peugeot 207 S2000) per una "toccata" durante la PS 3, diversi altri abbandoni "eccellenti" hanno caratterizzato la gara: nell´ordine, il senese Valter Pierangioli ha chiuso la partita dopo la PS 2 per una "toccata" sulle chicane di rallentamento, il giovane Niccolò Marchioro (Renault Clio R3) ha gettato la spugna per problemi ai freni, il toscano Rudy Michelini (idem) è stato fermato dalla rottura del motore, il napoletano Fabio Gianfico (Mitsubishi Lancer Evo IX R4) dalla trasmissione, Giacomo Cunial (Citroen C2) pure lui per una "toccata". Fermo dopo una sola prova odierna anche Giovanni Manfrinato (Mitsubishi Lancer Evo IX gr. N) per problemi al cambio (nel trasferimento per raggiungere la PS3) mentre il romano Max Rendina (Mitsubishi Lancer Evolution gr. N) non è ripartito stamani per le difficoltà di assetto riscontrate ieri sera. La serie "nera" è proseguita anche con il il trevigiano Giandomenico Basso, terzo sino alla quarta prova e poi fermo per incidente sulla successiva, con il reggiano Ivan Ferrarotti (Renault Clio) e con Alessandro Bosca (Renault Clio R3), stoppati da un incidente pure loro.
Classifica finale (top ten): 1.Scandola-D´Amore (Skoda Fabia S2000) in 1h22´49"8; 2.Trentin-De Marco (Peugeot 207 S2000) a 16.4; 3. Albertini- Scattolin (Peugeot 207 S2000) a 21.1; 4.Travaglia-Ciucci (Mitsubishi Lancer Evo IX R4) a 33.7; 5.Ricci-Pfister (subaru Impreza Sti) a 57.5; 6.Lategan-White (Skoda Fabia S2000) a 2´00.8; 7.Tonso-Stefanelli (Ford Fiesta S2000)a 2´59.3; 8.Chardonnet- De La Haye (Citroën DS3 R3) a 3´20.3; 9.Campedelli-Fappani (Citroën DS3 R3) a 4´08.6; 10.Tomassini-Bizzocchi (Mitsubishi Lancer Evo IX R4) a 4´58.3.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:
Per poter entrare a far parte della comunità on-line di www.racepilot.com e accedere ad alcuni servizi quali richieste di informazioni è necessario effettuare la registrazione al sito www.racepilot.com
Durante la registrazione all´utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l´art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA´ DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti ed eventuali preventivi.

DIRITTI DELL´INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l´utente ha il diritto di ottenere:
- l´aggiornamento, la rettifica e l´integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l´interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l´indicazione dell´origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA´ DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento intermini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l´adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi info@racepilot.it . I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l´identificazione dell´interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server di italiasport.net s.r.l. oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l´adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1042761 ). Questo riportato è l´indirizzo controllato in data 28/11/2008 se successivamente variato, non è di nostra competenza, ti consigliamo di cercare sul sito del Garante della Privacy e/o sul sito della Guardia di Finanza.

Titolare del trattamento di dati personali è Racing Press di Paolo Mattiazzo, via Ussi, 22 50018 Scandicci (FI) - tel. 055254690, e-mail: info@racingpress.it. Responsabile designato è Paolo Mattiazzo.
Per ulteriori informazioni:
info@racingpress.it


torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account