26 Novembre 2020
TUTTE LE NEWS

RALLY WRC - RALLY ARGENTINA: LATVALA (VW POLO R) VINCE CON UN DISTACCO ABISSALE

13-05-2014 10:14 - rally wrc
LATVALA ARGENTINA WRC
LATVALA ARGENTINA WRC
Villa Carlos Paz - La terza giornata del Rally d´Argentina passerà probabilmente alla storia per le condizioni dantesche nelle quali si è gareggiato.

Infatti i concorrenti che questa mattina si sono presentati ai nastri di partenza per affrontare le ultime quattro speciali si sono trovati confrontati con fondi stradali che più che altro erano mari di fango il tutto accompagnato da una fastidiosa nebbia che ha creato ulteriori problemi a quasi tutti i concorrenti.

Dopo la penultima speciale - la mitica "Giulio Cesare-Mina Clavero" - persino sua maestà Sébastien Ogier si è lasciato andare criticando questa prova che è una di quelle che ha pur sempre scritto la storia di questa gara:

"Oggi le speciali erano veramente al limite ma questa è la peggiore di tutto il mondiale. Non è altro che una prova "scassa macchina" e per di più molto pericolosa!"

Così non stupisce più di tanto che la prima guida della Volkswagen ed attuale leader del mondiale abbia subito tirato i remi in barca pensando unicamente a terminare la gara e non preoccupandosi minimamente di quanto stava facendo il suo collega di marca Jari-Matti Latvala.

"Io guardo più lontano che la vittoria in questa gara - ha infatti dichiarato Ogier - perché il mio obiettivo è il titolo iridato e non voglio certo rischiare di perdere punti preziosi in un´improbabile rincorsa a Jari-Matti che invece in queste condizioni sembra veramente trovarsi a suo agio".

Già, perché Latvala - ma questo Ogier non l´ha detto - non aveva nulla da perdere in quanto sarà ben difficile che il finlandese possa contendere il titolo mondiale allo svizzero d´adozione. In VW si punta soprattutto sulla prima guida che già tante soddisfazioni ha dato al suo team mentre Latvala è solo quello che può approfittare delle situazioni come quelle di questa gara dove Ogier vuol andare sul sicuro.

Ma non solo Latvala si è divertito gareggiando in condizioni fuori dal comune. Anche Mikko Hirvonen, che ha trovato il suo momento di gloria andando a vincere tre speciali di seguito, non si è lamentato delle condizioni ed ha spinto a tutta per l´intera tappa.

Il finnico, che non aveva più nulla da perdere dopo il muro centrato nella prima giornata di gara, ha fatto modificare gli assetti della sua Fiesta WRC e poi ha voluto provare in gara se la scelta fatta fosse quella giusta.

Avesse affrontato dalla prima giornata la gara con la vettura assettata come oggi e non avesse avuto un contatto ravvicinato con il muro, probabilmente avrebbe creato seri problemi anche a Latvala. Ma con i se ed ma non si vince nulla e poi, fare i temponi quando gli altri hanno oramai tirato i remi in barca, è troppo facile. Ma almeno questo gli ha permesso di riportarsi in zona punti il che, ancora ieri, sembrava quasi un´impresa disperata.

Certo che una mano, anzi un polso, glielo ha dato Mads Oestberg. Infatti ieri, durante la nona speciale, il norvegese ha investito una grossa pietra ed il ritorno repentino del volante della sua Citroën l´ha ferito ad un polso.

Oggi Mads ha provato in tutti i modi di gareggiare ma dopo due speciali ha gettato la spugna perché i dolori erano insopportabili.

Così, a salvare l´onore della casa di Satory, ci ha pensato Kris Meeke aggiudicandosi un prezioso quanto insperato terzo posto con una condotta di gara per una volta intelligente ed esente da errori.

Ovviamente se la terza guida della Volkswagen Andreas Mikkelsen non fosse incappato nel guaio meccanico alla fine della prima giornata, ben difficilmente l´irlandese sarebbe salito sul terzo gradino del podio alle spalle di Latvala e di Ogier.

Ma purtroppo, per il norvegese, le cose sono andate così ed a nulla è valsa la sua rincorsa a Meeke anche se gli ha rimontato ben quattro minuti e mezzo. Alla fine il divario tra i due si è fissato attorno ai 20 secondi con grande sollievo per Meeke che così rivede l´arrivo dopo il ritiro in Messico ed in Portogallo.

Anche Thierry Neuville non ha rischiato nulla nella giornata di oggi anche perché chi stava davanti a lui era troppo lontano per sperare in un ricongiungimento e chi lo seguiva era troppo indaffarato a preoccuparsi di mantenere le posizioni acquisite.

Ed in questo contesto, con Martin Prokop che si è subito rassegnato a mantenere l´ottava posizione, va detto che tra gli altri due portacolori Ford Robert Kubica ed Elfyn Evans si è scatenata una specie di lotta per il sesto posto tanto che prima di affrontare l´ultima speciale - la Power Stage - il polacco precedeva il gallese di soli cinque secondi.

Ma tutto è nato da un´incomprensione: infatti Kubica controllava Evans tramite gli intermedi e gestiva così abbastanza tranquillamente il mezzo minuto di vantaggio che aveva nei confronti del rivale.

Solamente che sulla 12. prova cronometrata gli intermedi passati a Kubica erano sbagliati. Lui, fidandosi di quello che gli arrivava sul display, si è fidato e solo a prova terminata quando il suo vantaggio si era praticamente sciolto come neve al sole, si è accorto dell´errore. Evans, vista la possibilità di soffiare la sesta posizione all´ex pilota di Formula Uno ha così forzato leggermente il ritmo ma alla fine, la maggior determinazione di Kubica si è fatta valere ed il sesto posto è rimasto suo.

La Power Stage, che aggiudica tre punti supplementari al vincitore, due al secondo ed uno al terzo, è stata vinta da Ogier che ha preceduto Hirvonen e Latvala.

WRC2

Come nel WRC anche nel WRC2 non c´è stato praticamente nessun cambiamento per quel che riguarda la prima posizione dove Nasser Al-Attiyah (Ford), navigato da Giovanni Bernacchini, ha colto una significativa vittoria con quasi di sei minuti di vantaggio sui diretti inseguitori.

Cosa invece è cambiato sono le posizioni alle spalle di AL-Attiya visto che Nicolas Fuchs (Ford) proprio nell´ultima speciale ha superato il collega di marca Diego Dominguez con Lorenzo Bertelli-Mitia Dotta che, sempre al volante di una Ford, hanno infine terminato questa difficile gara al quarto posto il che li mantiene in lotta per la conquista del titolo iridato di questa serie essendo secondo a soli quattro punti dal leader Yurii Protasov.

Anche nel gruppo N del WRC2 la leadership non è cambiata con Juan-Carlos Alonso (Mitsubishi) che finalmente è riuscito ad interrompere la serie positiva di tre vittorie consecutive di Max Rendina-Mario Pizzuti ed ha preceduto sul podio d´arrivo i colleghi di marca Ramon Torres ed Augusto Bestard mentre Rendina, dopo molti problemi, ha alla fine terminato quinto superato nell´ultima tappa anche da Gianluca Linari e Danilo Fappani (Subaru) che si sono così assicurati il quarto posto.

Classifica Finale (14 speciali):

Assoluta

1.Latvala-Anttila (Fin, VW Polo R WRC) 4:41.24,8

2.Ogier-Ingrassia (Fra, VW Polo R WRC) 1.26,9

3.Meeke-Nagle (Gbr, Citroen DS3 WRC) 5.54,7

4. Mikkelsen-Markkula (Nor/Fin, VW Polo R WRC) 6.18,3

5. Neuville-Gilsoul (Bel, Hyundai i20 WRC) 8.25,8

6. Kubica-Szcepaniak (Pol, Ford Fiesta RS WRC) 10.08,0

7. Evans-Barritt (Gbr, Ford Fiesta RS WRC) 10.32,2

8. Prokop-Tomanek (Cze, Ford Fiesta RS WRC) 12.03,9

9. Hirvonen-Lehtinen (Fin, Ford Fiesta RS WRC) 19.54,8

10. Al-Attiyah-Bernacchini (Qat/Ita, Ford Fiesta RRC) 23.10,2

11. Fuchs-Mussano (Per/Arg, Ford Fiesta RRC) 28.45,9

12. Dominguez-Galindo (Pry/Arg, Ford Fiesta R5) 29.00,7

13. Bertelli-Dotta (Ita, Ford Fiesta R5) 36.23,6

14. Al-Kuwari-Duffy (Qat/Irl, Ford Fiesta RRC) 43.57,6

15. Zaldivar-Mendonca (Pry, Ford Fiesta R5) 49.59,9

16. Alonso-Monasterolo (Arg, Mitsubishi Lancer E9) 56.54,0

17. Tänak-Molder (Est, Ford Fiesta R5) 59.40,5

18. Zea-Nunez (Ecu, Mitsubishi Lancer E9) 1:00.13,5

19. Bestard-Fratta (Pry, Mitsubishi Lancer E9) 1:00.31,5

20. Torres Fuentes-Diaz (Chi/Arg, Mitsubishi Lancer E9) 1:00.44,6

21. Ketomaa-Lindström (Fin, Ford Fiesta R5) 1;01.35,5

22. Linari-Fappani (Ita, Subaru Impreza WRX) 1:16.15,9

23. Rendina-Pizzuti (Ita, Mitsubishi Lancer E10) 1:27.54,8


Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:
Per poter entrare a far parte della comunità on-line di www.racepilot.com e accedere ad alcuni servizi quali richieste di informazioni è necessario effettuare la registrazione al sito www.racepilot.com
Durante la registrazione all´utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l´art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA´ DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti ed eventuali preventivi.

DIRITTI DELL´INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l´utente ha il diritto di ottenere:
- l´aggiornamento, la rettifica e l´integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l´interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l´indicazione dell´origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA´ DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento intermini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l´adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi info@racepilot.it . I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l´identificazione dell´interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server di italiasport.net s.r.l. oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l´adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1042761 ). Questo riportato è l´indirizzo controllato in data 28/11/2008 se successivamente variato, non è di nostra competenza, ti consigliamo di cercare sul sito del Garante della Privacy e/o sul sito della Guardia di Finanza.

Titolare del trattamento di dati personali è Racing Press di Paolo Mattiazzo, via Ussi, 22 50018 Scandicci (FI) - tel. 055254690, e-mail: info@racingpress.it. Responsabile designato è Paolo Mattiazzo.
Per ulteriori informazioni:
info@racingpress.it


torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio