UA-9831219-1
14 Agosto 2018
[]

TERMINATA LA 100 ORE DI MODENA 2018 E GIA´ SI PENSA A QUELLA DEL2019

11-06-2018 09:46 -
regolarità classic,sport, cireas
Con la premiazione di sabato sera, anche l´edizione 2018 della Modena Cento Ore si è
conclusa.
E´ stato bello, durante le premiazioni, vedere come, terminate le sfide, i partecipanti abbiano
festeggiato insieme celebrando i successi di alcuni e la sconfitta degli altri
D´altronde, se bisogna trovare un unico difetto alla Modena Cento Ore, l´unica cosa che viene in
mente è che alla fine, purtroppo, è solo uno che può vincere.
Quest´anno, e non è una novità, come primi si sono classificati gli inglesi Philip Walker - Miles
Griffiths a bordo della loro Jaguar E-Type del 1964, ormai habitué al podio.
Tra le dame, ha sbaragliato la concorrenza, l´equipaggio di Daniela Ellerbrock - Jackie Rohwer
su Alfa Romeo Giulia Sprint GTA del 1965, mentre per la regolarità ha prevalso l´equipaggio di
Joelle Housseau - Aude Moreau con la Ferrari Dino 246 GT del 1972.
Sul primo gradino del podio, per la sezione regolarità, è salito l´equipaggio 104: Ernst Schroeder
- Philipp Ruppell su Porsche 356 B, 1961.
Sempre per quantoriguarda la regolarità, il primo team classificato è quello della AC Owners
Club, capitananto dalla AC ACE Bristol del 1959, di proprietà di Bertie Gilbart-Smith - Simon
Kelly. Una bellissima storia ha fatto da cornice a questo vincitore:
la macchina, infatti, è di proprietà Bertie Gilbart Smith dal 1964, quando ha lasciato l´officina
scozzese dove ne veniva fatta la manutenzione da parte di un giovane meccanico che lavorava
nel garage di famiglia, Sir Jackie Stuart. Da sottolineare, che questa vettura è arrivata su strada
dall´Inghilterra, totalizzando 1.600 Km prima della gara, e a cui si aggiungeranno quelli del
ritorno nei prossimi giorni.
Come sempre è interessante osservare "l´index of performance", cioè la classifica compensata,
che ha visto incredibilmente al terzo posto una delle vetture più belle iscritte alla Modena Cento
Ore 2018: la Ferrari 212 Export berlinetta Touring del 1952 di Martin Halusa e Susanne Halusa.
E´ stata un´edizione incredibile, che ha confermato ancora una volta come la Modena Cento
Ore sia una manifestazione relativamente giovane, ma già importantissima.
Il livello delle auto che hanno partecipato è degno di uno dei più importanti concorsi d´eleganza
del mondo, con un´unica differenza: la Modena Cento Ore permette a queste meravigliose
vetture di essere mostrate in movimento, e di portare in giro per i luoghi più belli d´Italia un
perfetto museo automobilistico.
Vi sono emozioni che è difficile trasferire, ma l´applauso durante la proiezione del filmato girato
durante il passaggio sulla sopraelevata di Monza, ha chiaramente mostrato come il simbolo di
questa diciassettesima edizione possa proprio essere Monza e la sua sopraelevata.
La classifica finale dimostra anche che non c´è stato un modello favorito rispetto agli altri: certe
piste hanno privilegiato le vetture più potenti, certe altre quelle più agili, mentre le prove speciali
in salita hanno permesso ad altri modelli di primeggiare.
Esemplare il fatto che, dopo quattro giorni di gare, all´ingresso dell´ultima prova in circuito, il
distacco tra il primo e il secondo fosse di soli 0.4 secondi.
Da domani la Ferrari 250 SWB "SEFAC", una delle sole sei Shelby Cobra Daytona Coupé
prodotte (tra l´altro acquistata direttamente dallo stesso Carrol Shelby), la Jaguar E Type
Lightweight o la Ferrari 365 GTB/4 "Daytona" Gruppo 4, ex Ecurie Francorchamp, assieme alle
amatissime e spettacolari barchette sport, rappresentate nella loro produzione da due Maserati
250S del 1957 torneranno nel silenzio dei loro garage.
Per noi e per il pubblico che ha potuto assistere al loro passaggio, resterà la visione della
velocità e il suono dei motori di queste straordinaria vetture... Di questo siamo orgogliosi.
Scuderia Tricolore Asd
Viale Magenta, 1/D - 42123 Reggio Emilia - Telefono 0522.441632 - Fax 0522.441633 - Mobile 348.2329107
Codice Fiscale e Partita IVA 02436330357 - Licenza CSAI di Scuderia 326661 - Licenza CSAI di Organizzatore 308860
www.scuderiatricolore.re.it - Mail: info@scuderiatricolore.re.it - Pec: scuderiatricolore@legalmail.it
Un premio speciale è stato riservato ai team di meccanici, anche loro veri protagonisti della
Modena Cento Ore.
Il trofeo per il "Mechanical Miracle 2018", è stato assegnato a Richard Walbyoff e Sarah
Walbyoff, capaci di trovare, farsi spedire e sostituire il V8 della AC Shelby Cobra 289 del 1965
di Mark Freeman e Mike Ellis.
Tutto questo, ovviamente, nello spazio di una sole notte in condizioni non proprio agevoli.
Un ringraziamento speciale è stato tributato da tutta la sala al team di Canossa Events che,
durante i giorni di gara e nei giorni della preparazione, non si è di certo risparmiato.
Un grazie speciale va anche alla Polizia Stradale, sempre gentile, disponibile, ed efficiente.
Il sorriso di Luigi Orlandini, presidente di Canossa Events, ha accompagnato i saluti finali e gli
arrivederci all´anno prossimo per una nuova, fantastica, incredibile, velocissima edizione della
Modena Cento Ore.
L´ultima emozione per i vincitori è stata la possibilità di salire sulla Torre della Ghirlandina,
simbolo di Modena, solitamente chiusa al pubblico, per potere ammirare la città dall´alto.
A conferma della piacevolezza di questo evento, quanto è successo a Lugi Orlandini che, la
mattina seguente al termine della gara, ha ricevuto una serie infinita di "Thank you Luigi" per i
bei giorni trascorsi assieme...
Le scelte responsabili della Modena Cento Ore
Anche quest´anno è continuata la collaborazione con il Panathlon Club di Modena: la Scuderia
Tricolore ha sostenuto i progetti per lo sport dedicati ai ragazzi disabili.
In aggiunta alla tradizionale donazione effettuata direttamente dalla Scuderia, sempre al
Panathlon Club di Modena, è andata anche la donazione di Claudio Lucchesi, Presidente della
società Florim, che ha ospitato la serata conclusiva e che ha girato alla fondazione benefica
quanto formalmente dovuto per l´affitto degli spazi.
Confermata anche l´attenzione all´ambiente da parte di Canossa Events che continua ad
applicare il protocollo CarbonZero per le proprie manifestazioni, e compenserà completamente
le emissioni residue di CO2 della Modena Cento Ore 2018, mediante piantumazione di nuovi
alberi nell´Appennino Tosco-Emiliano.
la Modena Cento Ore rimane l´unico evento del settore a ´emissioni zero´.

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:
Per poter entrare a far parte della comunità on-line di www.racepilot.com e accedere ad alcuni servizi quali richieste di informazioni è necessario effettuare la registrazione al sito www.racepilot.com
Durante la registrazione all´utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l´art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA´ DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti ed eventuali preventivi.

DIRITTI DELL´INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l´utente ha il diritto di ottenere:
- l´aggiornamento, la rettifica e l´integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l´interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l´indicazione dell´origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA´ DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento intermini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l´adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi info@racepilot.it . I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l´identificazione dell´interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server di italiasport.net s.r.l. oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l´adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1042761 ). Questo riportato è l´indirizzo controllato in data 28/11/2008 se successivamente variato, non è di nostra competenza, ti consigliamo di cercare sul sito del Garante della Privacy e/o sul sito della Guardia di Finanza.

Titolare del trattamento di dati personali è Racing Press di Paolo Mattiazzo, via Ussi, 22 50018 Scandicci (FI) - tel. 055254690, e-mail: info@racingpress.it. Responsabile designato è Paolo Mattiazzo.
Per ulteriori informazioni:
info@racingpress.it


torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio