20 Settembre 2020
TUTTE LE NEWS

MAGIONE :TUTTI I RISULTATI DELLE 14 GARE DEL GRUPPO PERONI RACING WEEKEND

30-05-2016 07:30 - velocità pista
Coppa Italia GT
Coppa Italia GT
Magione (PG) – Weekend come di consueto particolarmente intenso quello del Gruppo Peroni Race svoltosi sul circuito umbro di Magione. Ben quattordici le gare disputate nella giornata di oggi con sorpassi ed emozioni fin sotto la bandiera a scacchi, complice anche la pioggia che è caduta ad intermittenza influenzando più di qualche risultato.

Il programma agonistico si apre con la Entry Cup, il monomarca mono-gestito direttamente dal Gruppo Peroni Race disputato con le Renault Twingo 1.0 cc. Nel corso dei 20 minuti di gara 1 le prestazioni identiche delle vetture consentono tanti sorpassi e spettacolo. Al via Antonello Casillo difende la leadership guadagnato in classifica con il secondo Stefan Kramer subito passato da Alessandro Palladini che si mette all´inseguimento di Casillo poi passato alla terza tornata alla fine del lungo rettilineo. Casillo è però capace di replicare due giri dopo e di difendere la testa fin sotto la bandiera a scacchi. Ancora più combattuta la sfida per il terzo gradino del podio fra Kramer, Massimo Visani, Alberto Caselli e Manuel Stefani. All´ultima staccata anche l´ultimo colpo di scena con Kramer che infila Palladini sfilato anche da Caselli.
L´inversione dei primi 8 rimescola ulteriormente le gerarchie in gara 2. Visani è il primo battistrada ma poi viene sfilato da Stefani e Kramer con quest´ultimo in testa alla terza tornata dopo un bel sorpasso alla fine del rettilineo sfruttando la scia. Simile bagarre alle spalle dove però il rimontante Casillo finisce leggermente largo e perde il treno di testa. Allo stesso tempo anche Caselli sfila Visani. Solo un giro e nuova alternanza con Stefani che scivola quarto. I sorpassi non mancano fin sotto la bandiera a scacchi ma Kramer si aggiudica la gara davanti a Caselli e Visani.

Come di consueto unica griglia per l´Alfa Race Championship e la Bleu France Race Cup. Al via di gara 1 Armin Hafner (Alfa Romeo 147) chiude la porta a Raffaele Lissignoli (Renault Clio) con Domenico Gaudenzi (Alfa Romeo GT) che guadagna una posizione sfruttando l´assenza in griglia di Marco Bizzaglia afflitto da noie alla frizione. Proprio Gaudenzi è il più veloce in pista ed in due tornate sorprende prima Lissignoli e poi Hafner. Il marchigiano conosce troppo bene Magione per farsi sorprendere e cos´ si aggiudica la vittoria. Il podio della Alfa Race è completato da Hafner e Maglioccola (Alfa Romeo 147) mentre quello della Bleu France si compone con Lissignoli, Gabriele Ceteroni e Daniele di Iorio, entrambi su Citroen Saxo.
Se in Gara 2 il podio della Bleu France è la copia di quello di gara 1, cambiano i valori nella Alfa Race Championship. Complice una partenza poco brillante ed un errore alla fine del rettilineo principale, Gaudenzi perde subito preziosi metri da Hafner. Lo stesso Hafner si aggiudica la gara davanti a Lissingoli, appunto primo in Bleu France, Bizzaglia e Gaudenzi. Lo spettacolo è offerto da Bizzaglia nuovamente partito dai box ma abile nella sua rimonta, ed in particolare ad avere la meglio alla fine di due bei duelli con Maglioccola e Gaudenzi. Dietro Maglioccola piazzamento per Francesco Palmisano (Alfa Romeo 147) subentrato a Domenico Lalinga impegnato in gara 1.

Cinque minuti di fitta pioggia proprio in concomitanza con i cinque minuti di apertura corsia box per la gara 1 della RS Cup rimescolano parzialmente le carte con i primi equipaggi che decidono di partire comunque con le copertura scolpite e Tablò, Bergonzini e Lilli con le slick. Al via Sandrucci mantiene la prima posizione con Felice Jelmini che si porta in seconda piazza davanti a Giuseppe Montalbano e Giacomo Trebbi. Un errore alla Esse prima del rettilineo di arrivo di Montalbano fa scivolare il pilota catanese in quarta piazza e fuori dalla lotta del podio. Nonostante il forcing di Trebbi il podio non cambia con Sandrucci (Melating Racing) alla sua doppietta stagionale davanti al duo della 4x4 Explorer, Jelmini e Trebbi all´ultimo giro autore del giro veloce. Proprio loro due monopolizzano Gara 2 passando subito in testa sfilando Giorgio Colombini subentrato a Sandrucci. Fra Jelmini e Trebbi tuttavia non c´è vera battaglia con Trebbi che non rischia l´affondo e conquista punti preziosi in ottica campionato. Ottimo start anche di Montalbano che dopo una iniziale bagarre si accontenta della terza piazza. Doppietta in Over 45 per Tablò sempre davanti al debuttante nella serie Walter Lilli.

Due Safety Car, pioggia e contatti. Non è mancato nulla nella prima gara della Coppa Italia Turismo. Al via Lucio Giuffrè (Renault Megane) sorprende Fabio Fabiani che intelligentemente non chiude la porta e sfila secondo e anche potendo replicare subito dopo non rischia il contatto. Bagarre anche subito a ridosso dove Marcello Gunnella e Luigi Bamonte (entrambi su Seat Leon Cup Racer) vengono a contatto col secondo costretto nelle retrovie. Il cedimento del motore della Lotus di Pieralisi alla seconda tornata comporta l´ingresso della prima Safety Car per coprire l´olio in pista. Dopo due tornate però ecco la pioggia proprio quando la Safety Car è richiamata dentro. Fabiani nel tentativo di non perdere preziosi metri si gira e viene colpito da Solla con entrambi costretti al ritiro. Alla ripartenza Emanuele Alborghetti (Seat Leon) sopravanza Giuffrè che per un attimo perde il controllo della propria vettura per il fondo scivoloso con ancora la Safety Car in pista manovra poi sanzionata con 15" di penalità a fine gara. La sfida in pista dura però solo pochi secondi con una nuova Safety per la fitta pioggia. All´ultimo restart quando mancano tre minuti Gunnella riesce a passare Giuffrè e complice la penalità ad Alborghetti a conquistare la vittoria.
Con lo start di Gara 2 lanciato le emozioni arrivano tutte nelle prime fasi con tanto di falsa partenza e nuovo giro di formazione. Gioffrè sopravanza subito Massimiliano Chini subentrato a Gunnella, lo stesso fa Alborghetti. Ottima partenza anche quella di Davide Nardilli subentrato al padre Alessandro che in poche curve si porta in quarta posizione guadagnandone un paio. La sua rimonta però prosegue e così riesce a sfilare Chini e a mettersi in scia alla vettura identica di Alborghetti. I due girano su tempi identici per tre quarti della gara senza mai venire a contatto. Nelle ultime due tornate alle loro spalle si porta anche uno strepitoso Fabiani partito in coda allo schieramento e risalito sorpasso dopo sorpasso facendo anche segnare il miglior giro in gara. Nelle gare della Bmw Open Cup disputate insieme alla Coppa Italia Turismo nuova doppietta per il triestino Federico Borrett (Bmw M3 E36).
Molte meno emozioni nella Coppa Italia GT dove l´attenzione è per le prime due posizioni con i compagni di colori della Autorlando Pergiuseppe Ghezzi e Maurizio Fondi entrambi su Porsche 997 GT3 R si sfidano per tutti i venti minuti di gara con Ghezzi che però riesce ad aggiudicarsi la gara. Terzo gradino del podio per "TOGO".
Gara 2 è un copia di gara 1 con sempre davanti le due Porsche a battagliare ma con lo stesso esito di gara 1. Doppietta dunque per Ghezzi e due secondi posti per Fondi che accorcia in ottica campionato.

Pioggia nuovamente protagonista anche nel Master Tricolore Prototipi con gara 1 partita con asfalto asciutto, poi umido per un breve scroscio, e nuovamente asciutta nel finale. Dopo la pole conquistata ieri Antonio Beltratti (CN2) si conferma il migliore anche in gara al termine però di un intenso duello con Francesco Celentano (E2B 1.600) che, soprattutto in condizioni di asfalto bagnato, è apparso più veloce conducendo anche la gara nelle fasi centrali. Terzo posto per Alessandro Rosi (CN4).
Celentano si prende la rivincita con gli interessi in gara 2 dove impiega un paio di curve per portarsi in testa ai danni di Beltratti e dominare tutti i venti minuti di gara fin sotto la bandiera a scacchi dove precede appunto Beltratti e "The Shark" anche lui su Radical SR4.

Il prossimo appuntamento con i weekend targati Gruppo Peroni Race è fra sole due settimane con l´unico appuntamento 2016 fuori confine. Il fine settimana del 11/12 giugno si correrà infatti a Rijeka in Croazia dove in pista ci saranno le vetture della 3h Ecc, l´Alfa Race Championship, la Bleu France (quest´ultime recupereranno l´appuntamento cancellato di Varano), la Mitjet Italian Series e il Challenge Croazia riservato a tutte le vetture a ruote coperte.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:
Per poter entrare a far parte della comunità on-line di www.racepilot.com e accedere ad alcuni servizi quali richieste di informazioni è necessario effettuare la registrazione al sito www.racepilot.com
Durante la registrazione all´utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l´art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA´ DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti ed eventuali preventivi.

DIRITTI DELL´INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l´utente ha il diritto di ottenere:
- l´aggiornamento, la rettifica e l´integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l´interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l´indicazione dell´origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA´ DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento intermini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l´adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi info@racepilot.it . I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l´identificazione dell´interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server di italiasport.net s.r.l. oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l´adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1042761 ). Questo riportato è l´indirizzo controllato in data 28/11/2008 se successivamente variato, non è di nostra competenza, ti consigliamo di cercare sul sito del Garante della Privacy e/o sul sito della Guardia di Finanza.

Titolare del trattamento di dati personali è Racing Press di Paolo Mattiazzo, via Ussi, 22 50018 Scandicci (FI) - tel. 055254690, e-mail: info@racingpress.it. Responsabile designato è Paolo Mattiazzo.
Per ulteriori informazioni:
info@racingpress.it


torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio